Blog Eventi

NetMediaEurope Italia

« aprile 2011 | Main | giugno 2011 »

Videointervista: Il fotovoltaico delle meraviglie

L’infrastruttura Ict doveva essere aggiornata per supportare lo sviluppo nel settore fotovoltaico. Un progetto pilota che ha mosso il primo passo verso la realizzazione di un data center attraverso l’utilizzo di componenti standardizzati per configurazioni mobili e modulari. Ci spiega il progetto Denny Gregianin, sales and marketing director di Test ed Edoardo Danzi, direttore sistemi informativi Carraro Group.

Stefano Belviolandi


Inserito il 29 di maggio 2011 in Smau Business 11
Permalink | Commenti (0)

Segnala a: Delicious | Digg | Reddit | Furl | Stumble Upon | Smarking | OKNOtizie | Segnalo | Yahoo! | Magnolia | Invia il post

Pubblicità

Videointervista: Il cloud computing fa bene alla riabilitazione della persona

Crescita in Italia e all’estero con l’apertura di nuovi centri in franchising. Tutto questo utilizzando un’architettura It basata sul cloud computing. Tutto questo dovrebbe agevolare sia la divulgazione scientifica sia aggiungere teste pensanti. Ne parliamo con Anna Cantagallo, chief science officer Braincare e con Paolino Piccolo, amministratore delegato di Eniac

Stefano Belviolandi


Inserito il 26 di maggio 2011 in Smau Business 11
Permalink | Commenti (0)

Segnala a: Delicious | Digg | Reddit | Furl | Stumble Upon | Smarking | OKNOtizie | Segnalo | Yahoo! | Magnolia | Invia il post

Videointervista: La fruibilità del dato prima di tutto

Mutano le condizioni del mercato, mutano le velocità di rilevazione dei problemi e cambia, di conseguenza, il grado di rilevazione delle performance dei supermercati. Il progetto Brix Distribuzione iniziato con Beta 80 parte dal controllo e monitoraggio della redditività dei punti vendita , ma il problema principale è la fruibilità del dato laddove il reddito viene generato nei punti vendita. Ne parliamo con Luca Sarzi Sartori, Cfo di Brix Distribuzione e con Claudio Pasquali, program manager Beta 80.

Stefano Belviolandi


Inserito il 25 di maggio 2011 in Smau Business 11
Permalink | Commenti (0)

Segnala a: Delicious | Digg | Reddit | Furl | Stumble Upon | Smarking | OKNOtizie | Segnalo | Yahoo! | Magnolia | Invia il post

Videointervista: I risultati economici non passano necessariamente dalla riduzione del magazzino

Migliore pianificazione dei fabbisogni, supporto dell’ufficio acquisti e della logistica con l’obiettivo di migliorare le performance economico-finanziarie. Tutto questo, senza andare incontro a riduzioni di magazzino. Questo è, in sintesi, quello che sta alla base del progetto realizzato da Elco grazie alla collaborazione di Aive, business partner Ibm. Ne parliamo con Andrea Sanson, responsabile sistemi informativi Elco; Alessandro Rorato, responsabile business unit Michelangelo di Aive e con Adriano Busolin, consulente Aive.

Stefano Belviolandi


Inserito il 24 di maggio 2011 in Smau Business 11
Permalink | Commenti (0)

Segnala a: Delicious | Digg | Reddit | Furl | Stumble Upon | Smarking | OKNOtizie | Segnalo | Yahoo! | Magnolia | Invia il post

Videointervista: La progettazione e il virtual design per la competitività delle imprese

La progettazione crea valore, la progettazione per le aziende che hanno bisogno di competere è indispensabile. E per fare quadrare il cerchio, Sergio Terzi, docente preso l’università di Bergamo, porta l’esempio della simulazione, del virtual design, come strumento per le imprese di fare test, studiare prototipi e risparmiare in costi e tempi.

Stefano Belviolandi


Inserito il 23 di maggio 2011 in Smau Business 11
Permalink | Commenti (0)

Segnala a: Delicious | Digg | Reddit | Furl | Stumble Upon | Smarking | OKNOtizie | Segnalo | Yahoo! | Magnolia | Invia il post

Videointervista: Il passaparola è strategia di marketing che torna di moda

Perdono appeal i grossi spazi pubblicitari, ci guadagna il passaparola. Attualmente è un po’ questa la tendenza che si respira in ambito marketing tra le aziende. E  questa tendenza è recepita anche dagli attori che attuano strategie ad hoc. Di questo e di vendite online ne abbiamo parlato con Barbara Bonaventura, relatrice dell’area marketing Trends

Stefano Belviolandi


Inserito il 23 di maggio 2011 in Smau Business 11
Permalink | Commenti (0)

Segnala a: Delicious | Digg | Reddit | Furl | Stumble Upon | Smarking | OKNOtizie | Segnalo | Yahoo! | Magnolia | Invia il post

I bollettini si pagano online con il Portale della Provincia di Roma

in occasione del Forum PA 2011, Wizards Consulting Group per la  Provincia di Roma ha svelato il Portale dei Pagamenti, un servizio semplice e sicuro per il pagamento dei bollettini on line.

Sono davvero tanti gli utenti che grazie a Portale dei Pagamenti potranno godere , in termini di qualità della vita e ottimizzazione dei tempi, di tutti i vantaggi apportati dall’adozione di un sistema in grado di fornire servizi al cittadino senza che questo debba recarsi fisicamente allo sportello designato – spiega Marco Iacobucci, Ragioniere Generale della Provincia di Roma – Basti pensare al settore della caccia, che conta 30.000 iscritti, al settore della pesca, con 32.000 aderenti, e a quello della raccolta dei funghi, che coinvolge 10.000 cittadini. Tutte queste persone potranno pagare i bollettini e rinnovare la loro licenza senza più inutili perdite di tempo, denaro e lungaggini burocratiche”.

Portale dei Pagamenti non è solo uno sportello virtuale per il pagamento di bollettini, ma è anche un contenitore dinamico di notizie (news, blog, comunicazioni eccetera) e un mezzo per richiedere ed ottenere in tempo reale ogni tipologia di certificazione. Basta effettuare la registrazione al sito della Provincia di Roma inserendo poche informazioni anagrafiche. Tali dati verranno gestiti in automatico anche da Poste Italiane. Una volta effettuata la registrazione, il cittadino o associazione che sia, riceverà comunicazione dell’avvenuta attivazione del servizio. Da quel momento l’utente ha a disposizione e ne può godere liberamente, di un’area riservata dove sarà in grado di verificare i pagamenti già effettuati, da effettuare ed eventuali successive scadenze. Il sistema archivia tutti i pagamenti e le scadenze pagabili con bollettini in bianco generici o premarcati, consentendo anche il download in formato pdf e la stampa della ricevuta dell’avvenuto pagamento.

Inserito il 20 di maggio 2011 in Forum PA 11
Permalink | Commenti (0)

Segnala a: Delicious | Digg | Reddit | Furl | Stumble Upon | Smarking | OKNOtizie | Segnalo | Yahoo! | Magnolia | Invia il post

Le nuvole di Business-e

Business-e, società del Gruppo Itway, ha presentato la partnership con Cordys, specializzata in soluzioni di Business Process Management (BPM) e di servizi in modalità Cloud. Business-e ha organizzato un workshop dal titolo “La semplificazione nella pubblica amministrazione: come il Cloud ed i sistemi mobili possono essere elementi abilitanti e sicuri”,  destinato ad approfondire il supporto che il cloud computing può offrire alla semplificazione amministrativa, all’integrazione dei flussi dei dati legati ai servizi per i cittadini e alla gestione dei sistemi informativi.

Inserito il 20 di maggio 2011 in Forum PA 11
Permalink | Commenti (0)

Segnala a: Delicious | Digg | Reddit | Furl | Stumble Upon | Smarking | OKNOtizie | Segnalo | Yahoo! | Magnolia | Invia il post

Lo storage di Iomega

L’intervento di Giacomo Mosca, B2B Manager Italy, di Iomega (“Soluzioni di Storage per gli uffici decentrati degli enti pubblici”) ha offerto un momento di confronto per comprendere le esigenze, le tendenze e le tecnologie in grado di soddisfare le complesse richieste delle PA.
Presso l’area demo dello stand i partecipanti hanno potuto sperimentare Iomega Personal Cloud che integrata nella nuova gamma di prodotto StorCenter fanno delle soluzioni Iomega un punto di riferimento per i livelli di sicurezza, piani di disaster recovery, prestazioni e funzionalità, tipiche di sistemi più onerosi e complessi.

Alle aziende che richiedono un’infrastruttura IT in gradi di assicurare la disponibilità e l’accesso costante ai dati critici e alle risorse di rete, Iomega propone Unstoppable Computing, la soluzione congiunta con Vmware che consente alle piccole e medie imprese di realizzare e gestire un ambiente IT altamente affidabile in modo semplice e conveniente, che automatizza completamente il failover di rete in caso di interruzioni, garantendo flessibilità e sicurezza.

Inserito il 20 di maggio 2011 in Forum PA 11
Permalink | Commenti (0)

Segnala a: Delicious | Digg | Reddit | Furl | Stumble Upon | Smarking | OKNOtizie | Segnalo | Yahoo! | Magnolia | Invia il post

La virtualizzazione di Citrix

Citrix (Pad. 11, stand 7) ha ospitato sei partner: DGS, Fabaris, Fujitsu, NetApp, McAfee e Praim per il virtual computing di Citrix. Presidia attivamente il mercato della Pubblica Amministrazione con un approccio integrato e personalizzato, anche grazie al supporto dei propri partner.

Durante l’evento Citrix ha presentato la propria offerta di soluzioni di virtualizzazione, networking e cloud computing per aiutare aziende e PA a semplificare e rendere efficienti, tagliando i costi, le proprie infrastrutture IT. L’obiettivo di Citrix è abilitare la PA Digitale rendendo i dati e le informazioni facilmente accessibili da qualsiasi device e ovunque ci si trovi, supportare il telelavoro e la mobilità dei dipendenti pubblici, oltre a garantire la sicurezza e la compliance alle policy di settore.

Inserito il 19 di maggio 2011 in Forum PA 11
Permalink | Commenti (0)

Segnala a: Delicious | Digg | Reddit | Furl | Stumble Upon | Smarking | OKNOtizie | Segnalo | Yahoo! | Magnolia | Invia il post

KasperskyLab e l'hacker etico Raoul Chiesa

Kaspersky Lab Italia ha organizzato vere sessioni formative con interventi da parte dei clienti e momenti di confronto con esperti del settore. Diversi gli ospiti e le testimonianze, grazie all'intervento sugli smartphone di Raoul Chiesa, pioniere degli hacker italiani ed ora esperto di sicurezza informatica.
Bruno Peticone ha presentato il case study del Segretariato Generale della Difesa. Sono stati i casi del Comune di Palermo e del CNR con, rispettivamente, Luigi Amico e Massimo Bastone. Stefano Carli ha approfondito il tema della sicurezza presso il Corpo dei Vigili del fuoco.

Marco Ugolini, Presale Manager di Kaspersky Lab Italia, ha presentato la suite Kaspersky Open Space Security. In occasione di “Kaspersky incontra la Pubblica Amministrazione: domande e risposte”, Giuseppe Coppola, responsabile corporate di Kaspersky Lab Italia ha commentato: «Il nostro compito è fornire ai nostri clienti le più moderne tecnologie per garantire i più elavati standard di sicurezza informatica. La presenza di Kaspersky Lab a questo importante appuntamento vuole testimoniare la nostra volontà di costruire relazioni solide e continuative con le Amministrazioni Pubbliche, interlocutori per noi di prim’ordine e attori fondamentali per lo sviluppo dell’economia italiana».

Inserito il 19 di maggio 2011 in Forum PA 11
Permalink | Commenti (0)

Segnala a: Delicious | Digg | Reddit | Furl | Stumble Upon | Smarking | OKNOtizie | Segnalo | Yahoo! | Magnolia | Invia il post

L'approccio di InfoCert

InfoCert, primo Ente Certificatore in Italia con quattro milioni di certificati di firma digitale, quattrocentocinquantamila caselle di Posta Elettronica Certificata (PEC) e oltre duecento milioni di documenti conservati in modalità  sostitutiva, all'interno dello stand di EMC (con cui è attiva una partnership tecnologica e di business), ha mostrato i vantaggi di LegalWork Family. Si tratta della suite di soluzioni pensate da InfoCert per le Pubbliche Amministrazioni, finalizzata alla gestione del protocollo informatico (LegalWork Protocollo Informatico), dei flussi documentali e organizzativi (LegalWork Flow), nonchè dei processi e degli atti deliberativi (LegalWork Act). Ad arricchire l'offerta, anche un servizio web che consente di consultare i report relativi ai dati di utilizzo dei servizi di protocollo informatico e gestione documentale offerti da InfoCert attraverso un'interfaccia intuitiva e di immediato utilizzo (LegalWork Report).

Inserito il 18 di maggio 2011 in Forum PA 11
Permalink | Commenti (0)

Segnala a: Delicious | Digg | Reddit | Furl | Stumble Upon | Smarking | OKNOtizie | Segnalo | Yahoo! | Magnolia | Invia il post

McAfee consiglia alla PA di virtualizzare

McAfee a Forum PA ha spiegatto alla Pubblica Amministrazione che la virtualizzazione desktop sta diventando centrale, e che si delinea come lo strumento maggiormente sicuro, flessibile e conveniente per la distribuzione di desktop e applicazioni Windows agli utenti ovunque essi si trovino, indipendentemente da rete, luogo e dispositivo.

Con il desktop computing tradizionale la sicurezza è spesso stata un elemento sottovalutato, mentre l'uso di strumenti e soluzioni di sicurezza tradizionali negli ambienti di desktop virtualizzati rischia di non sfruttare appieno tutta la potenza della virtualizzazione. Per questo motivo McAfee si concentra nell'offerta di prodotti di sicurezza ottimizzati progettati specificamente per gli ambienti virtualizzati. Inoltre, Citrix e McAfee da maggio 2010 hanno siglato una partnership e collaborazione  che vede le due società impegnate trasformare il desktop computing in desktop virtuali "secure-by-design".

Il dibattito sul Cloud per la pubblica amministrazione ha coinvolto McAfee e Citrix, che hanno presentato la propria offerta congiunta di una sicurezza flessibile, garantita e progettata per salvaguardare server e desktop virtuali senza impattare sulle prestazioni, con vantaggi immediatamente visibili come la riduzione dei costi, sicurezza e affidabilità, intesa come continuità del servizio, che sono i requisiti fondamentali per realtà quali le aziende di grandi dimensioni e la pubblica amministrazione.

Inserito il 18 di maggio 2011 in Forum PA 11
Permalink | Commenti (0)

Segnala a: Delicious | Digg | Reddit | Furl | Stumble Upon | Smarking | OKNOtizie | Segnalo | Yahoo! | Magnolia | Invia il post

Google, 100 per cento Web

Google ha detto che Apps for Business, la soluzione cloud computing di Google per le organizzazioni del settore pubblico e privato, conta già oltre 3 milioni di utenti nel mondo, e costa 40 euro per utente l’anno per una casella di posta da 25 GB, servizi per la chat voce/video, la creazione istantanea di siti web interni o aperti verso l’esterno, la condivisione e gestione di video.
 
La collaboration della suite Google Apps for Business è stata rinnovata con Google Cloud Connect, che consente di trasferire nel cloud anche documenti di testo, fogli di calcolo o presentazioni creati con i tradizionali programmi Office di Microsoft.
 
Il cloud di Google prevede un passaggio graduale alla nuvola, facendo migrare la selezione di servizi preferita dall’utente: è già stato adottato dall’Istituto per il Commercio Estero (ICE), Digicamere, Camera di Commercio di Monza e Brianza, nonché dai comuni di Reggio Emilia, Chiampo, Medicina e molti altri, oltre che da realtà della Sanità come l’ASS 4 Medio Friuli e la clinica Madonna delle Grazie di Velletri. Le loro storie sono state illustrate nel corso del programma di Master e Workshop a cura di Google e dei partner eGEOS, Global Base e Scube New Media.
 
Google Apps for Education è la nuvola all’università, alle quali viene fornita gratuitamente. L’Università di Ferrara e quella di Pavia già hanno adottato Google Apps for Education, unendosi agli oltre 10 milioni di studenti, docenti e personale di facoltà in tutto il mondo.
 
Anche Google Earth è nella nuvola. La novità è costituita da Google Earth Builder, per caricare, elaborare ed archiviare i dati geospaziali nella nuvola di Google. Intende fornire alle organizzazioni pubbliche e alle aziende private che trattano dati geospaziali (per esempio per il controllo degli effetti dei cambiamenti climatici o per monitorare impianti dislocati sul territorio) la possibilità di tagliare i costi associati alla gestione dei server a supporto dei sistemi informativi geografici (GIS, Geographic Information Systems) nonché di consentire un accesso immediato da qualsiasi parte del mondo a tali dati da parte degli addetti che li devono utilizzare. I dati geospaziali saranno ora accessibili tramite la nuvola di Google nello stesso modo in cui già lo sono i dati di Google Maps o Google Street View.
 
L'agenzia National Geospatial-Intelligence Agency - che fornisce analisi al governo federale USA – ha già annunciato l’adozione della nuova soluzione. In Italia, la versione business di Google Earth e Google Maps è già utilizzata anche dalla Regione Lazio e la Provincia di Milano.
 

Anche il Search abbraccia il cloud di Google in Google Search Appliance 6.8. Le informazioni aziendali iniziano a “risedere nella nuvola”, gestita da strumenti collaborativi quali Google Apps e applicazioni social come Twitter. Cloud Connect si unisce alla nuova versione 6.8 di Google Search Appliance (GSA), la piattaforma hardware/software per la ricerca di informazioni all’interno delle reti aziendali e sui siti web pubblici.
 
Attraverso Cloud Connecti dipendenti possono effettuare ricerche di contenuti sia sulle basi dati aziendali sia all’interno delle applicazioni cloud e social da un’unica casella di ricerca, a vantaggio di rapidità ed efficienza nel reperimento di informazioni. Cloud Connect offre risultati rilevanti dalle ricerche sui contenuti generati con i servizi cloud Google Docs e Google Sites di Google Apps così come sugli archivi aziendali e sui sistemi di gestione dei documenti tradizionali. Cloud Connect consente di effettuare ricerche sui contenuti social di Twitter, blog e siti aziendali.
 
GSA, in Italia, è già usato da decine di realtà come l'Aeronautica Militare, Comune di Firenze, Confindustria, Provincia di Milano, Regione Lazio, Regione Valle d’Aosta, Regione Veneto.

Inserito il 16 di maggio 2011 in Forum PA 11
Permalink | Commenti (0)

Segnala a: Delicious | Digg | Reddit | Furl | Stumble Upon | Smarking | OKNOtizie | Segnalo | Yahoo! | Magnolia | Invia il post

Anche tablet e smartphone da Samsung per la PA

“Il mondo della Pubblica Amministrazione ha intrapreso da tempo un percorso di digitalizzazione e innovazione tecnologica che richiede soluzioni e strumenti sempre più efficaci e performanti, capaci di semplificare processi complessi e in rapida evoluzione”, ha spiegato Carlo Barlocco, Vice Presidente delle divisioni IT & Telecom di Samsung Electronics Italia. “Samsung si presenta come un partner di riferimento per un mercato fondamentale come quello delle istituzioni pubbliche, grazie a un’offerta completa di prodotti IT caratterizzati da performance e qualità d’eccellenza”. In un mondo in cui istituzioni pubbliche e utenti sono sempre più interconnessi e i servizi offerti in modalità interattiva e remota,  Samsung offre un’ampia gamma di prodotti IT dedicati al mercato BtoB. Spaziano dalle stampanti multifunzione ai Large Format Display, dai PC professionali ai videoproiettori, senza dimenticare strumenti indispensabili per il networking come smartphone, tablet e le soluzioni VOIP. Tutto pensato per l’ottimizzazione dei processi e dei costi di gestione.

Le aree tematiche di Samsung sono state tre: “Le soluzioni Samsung per l’ufficio di nuova generazione e l’ottimizzazione della produttività” per dec,inare il concetto di ufficio in tutti i suoi aspetti (l’ufficio virtuale, con le soluzioni thin client e PC over IP; l’ufficio mobile, con le soluzioni per il mobile computing; l’ufficio ultimate, con le soluzioni tecnologicamente più avanzate Samsung_Notebook Serie 9_1in termini di mobilità e connettività; la control room, con multi monitor a sei schermi, la soluzione ideale per ogni necessità di gestione contemporanea di molteplici ambienti IT); l’area tematica “Soluzioni per l’e-education”, con la riproduzione di un ambiente di apprendimento 2.0 comprensivo di e-board 65” e due postazioni client, per una soluzione declinabile anche in ambienti d’ufficio e sale riunioni; infine le “Soluzioni per il Digital Signage” di Samsung. Si tratta, quest'ultima area, di videowall, totem per ambienti outdoor, soluzioni touchscreen e display professionali largo formato. 

L’evento ha offerto la possibilità dinotebook Samsung Serie 9, racchiusi in un case rivestito in lega di metallo – il duralluminio – per dare un tocco di design anche agli ambienti lavorativi rigorosi.

Inserito il 16 di maggio 2011 in Forum PA 11
Permalink | Commenti (0)

Segnala a: Delicious | Digg | Reddit | Furl | Stumble Upon | Smarking | OKNOtizie | Segnalo | Yahoo! | Magnolia | Invia il post

Tiscali, dal cloud alla Pec

Tiscali propone le proprie soluzioni per la digitalizzazione dei processi delle Pubbliche Amministrazioni:
Posta Elettronica Certificata (Pec); Firma Digitale; Conservazione Digitale Sostitutiva; Dematerializzazione Documentale; Cloud Computing; Reti wireless municipali; Web TV; Disaster Recovery e di Business Continuity

Tiscali offre un ventaglio di soluzioni di Posta Elettronica Certificata (PEC) destinate alle comunicazioni, spesso riservate e con necessità di valore legale assoluto.

Tiscali spazia dai dispositivi personali di firma (smart card e token USB) alle soluzioni distribuite utilizzabili anche da remoto.

Con la collaborazione di Partner, Tiscali presenta soluzioni evoluta per la gestione informatizzata di qualsiasi raccolta documentale: dalle pratiche ai volumi, dagli schedari agli archivi correnti e storici di qualsiasi formato.

Nel mercato Cloud Computing Tiscali svela Net-Cloud, perusufruire delle più avanzate infrastrutture tecnologiche e dei più avanzati software gestionali erogati da remoto attraverso la rete in modalità “as a Service”, con importanti vantaggi in termini di innovazione, abbattimento degli investimenti e sostenibilità ambientale.


Open-Net è la soluzione “chiavi in mano” di wireless pubblico ad accesso libero, semplice e personalizzabile. Open-Net consente alla Pubblica Amministrazione di fornire ai cittadini e ai propri dipendenti un accesso alla rete via wireless pubblico in ambito metroplitano con importanti funzionalità e vantaggi.

Il Servizio di WebTv di Tiscali in modalità "as a Service" (SaaS) progettato per le Pubbliche Amministrazioni consente di velocizzare e semplificare la comunicazione con cittadini e imprese in maniera efficace, a bassi costi di avvio e di impiego.

Le soluzioni di Disaster Recovery "as a Service" di Tiscali, basate sulle tecnologie di Cloud Computing, assicurano protezione e disponibilità 24x7 di dati e applicazioni anche in caso di malfunzionamenti o di criticità nel proprio sistema IT e senza dover sostenere i costi di un'infrastruttura IT dedicata.

Inserito il 12 di maggio 2011 in Forum PA 11
Permalink | Commenti (1)

Segnala a: Delicious | Digg | Reddit | Furl | Stumble Upon | Smarking | OKNOtizie | Segnalo | Yahoo! | Magnolia | Invia il post

Le tre leve di Sap

SAP (Pad. 9 - Stand 10C) scommette su tre leve strategiche per l’innovazione della Pubblica Amministrazione: sistemi gestionali, Business Intelligence e Customer Relationship Management. SAP mette anche a frutto la recente acquisizione di Sybase, per migliorare la relazione tra PA e cittadino.

Nel workshop “La collaborazione con il cittadino per migliorare i servizi e l’efficacia della PA. La proposta SAP CRM” SAP ha affrontato la relazione tra cittadino e Pubblica Amministrazione. Le soluzioni di Customer Relationship Management rappresentano uno strumento a supporto della gestione della relazione con i cittadini. Grazie al CRM, gli operatori possono infatti gestire tutte le modalità di comunicazione (front office, telefono, e-mail, fax, chat, Web  eccetera), facendo tesoro dell’esperienza a supporto di ulteriori casi analoghi. Con questo workshop SAP intende illustrare i vantaggi di una piattaforma CRM sia per l’efficienza delle amministrazioni pubbliche, sia per la soddisfazione dei cittadini. 


Al centro del workshop “L’evoluzione della Business Intelligence in Regione Emilia Romagna: dalla governance amministrativa alle aree tematiche. Il caso Mobilità e il Centro Monitoraggio Viabilità” è stato delineato il caso Regione Emilia Romagna, che da anni ha intrapreso un percorso di valorizzazione della BI a supporto dei processi di governance regionali. Una delle ultime applicazioni concerne l’ambito della mobilità, in cui è fondamentale disporre di informazioni consistenti, aggiornate e facilmente fruibili da operatori pubblici, cittadini e imprese. In una prima fase sono stati realizzati strumenti di analisi del Piano Regionale Integrato Trasporti per consentire una visione strategica d’insieme e in seguito ci si è focalizzati sulla realizzazione del sistema informativo della viabilità e in particolare del Centro di Monitoraggio Regionale, con l’obiettivo di elaborare informazioni riguardanti traffico e incidentalità in tempo reale.

Infine SAP ha spiegato i sistemi gestionali nel corso di un workshop dal titolo “Government Resource Planning, come controllare i costi e gestire i finanziamenti in modo efficiente: il caso INMP”. Grazie al sistema gestionale SAP, l’Istituto Nazionale per la promozione della salute delle popolazioni Migranti e il contrasto delle malattie della Povertà è infatti in grado di gestire in modo integrato tutte le attività interne ed esterne all’Amministrazione. È possibile gestire i diversi progetti, monitorando l’allocazione delle risorse e la gestione degli approvigionamenti, fornendo una reportistica di controllo e attenendosi alle chiusure contabili secondo scadenze e requisiti di legge. L’introduzione del nuovo sistema gestionale integrato ha inoltre permesso alla funzione Amministrazione e Contabilità di gestire in modo centralizzato finanziamenti e pagamenti, con la possibilità di accedere in maniera tempestiva e più efficiente a informazioni contabili sempre aggiornate. Gli ERP aiutano l’efficienza della gestione operativa, l’unicità dei dati, il controllo e l’analisi in tempo reale e per la trasparenza nella gestione dei processi e delle procedure.  

Il Comune di Roma ha presentato infine un progetto di dematerializzazione realizzato in collaborazione con SAP legato in particolare alla Gestione delle Determinazioni Dirigenziali Digitali: 115.000 determinazioni dirigenziali per anno, 82 aree organizzative per la protocollazione della corrispondenza in ingresso e in uscita e 1.200 operatori abilitati. La digitalizzazione è resa possibile dalla disponibilità di 16.000 postazioni di lavoro connesse a 270 LAN collegate a una rete a banda ultra larga, di una piattaforma SAP per la gestione della contabilità dell’Amministrazione e di un’applicazione di gestione documentale distribuita su 82 Aree organizzative omogenee. Si stima un risparmio di circa 30.000 giorni all’anno. Un ulteriore risparmio scaturisce dalla riduzione dell’impiego dei mezzi di trasporto in termini di carburante e usura autoveicoli e ciò ha naturalmente un’influenza diretta sulla riduzione dell’impatto ambientale. 

Inserito il 11 di maggio 2011 in Forum PA 11
Permalink | Commenti (1)

Segnala a: Delicious | Digg | Reddit | Furl | Stumble Upon | Smarking | OKNOtizie | Segnalo | Yahoo! | Magnolia | Invia il post

Symantec protegge i dati della Pubblica Amministrazione

Symantec (19B – Pad.9), in uno stand che s'ispira alle atmosfere underground del Black Market, presenta le proprie soluzioni in termini di sicurezza, conformità, continuità operativa e archiviazione documentale dedicata alla Pubblica Amministrazione. Dall’Internet Security Threat Report XVI di Symantec dello scorso aprile, emerge che la PA è a rischio di violazione dei dati: nel 2010, il settore salute (27%), il settore educazione (18%) e quello governativo (13%) hanno occupato i primi tre posti della classifica globale dei trafugamenti e compromissioni.

Nell'ambito dei “Master Diffusi” Symante propone corsi di formazione in pillole nell’arco delle 4 giornate sia alla mattina che al pomeriggio, nel contesto di un percorso di formazione del Forum PA: Il Black Market nei nuovi scenari IT; Nuovo CAD: sicurezza e continuità operativa; La conformità nell’erogazione dei servizi al cittadino; Dematerializzazione del dato: l’archiving.

Il nuovo Codice dell’Amministrazione Digitale ha introdotto la trasmissione in rete via web, l’utilizzo della carta di identità digitale e la carta dei servizi, pagamenti elettronici e basi di dati nazionali. Crescono dunque le informazioni digitali trattate dalle Pubbliche Amministrazioni e dal cittadino stesso con una conseguente crescita dei meccanismi per la tutela della confidenzialità, dell’integrità e della disponibilità di tali informazioni.

Per salvaguardare la sicurezza di questi dati è necessario essere consapevoli dei fenomeni e delle dinamiche alla base dell’economia sommersa e del Black Market, adottando una strategia di protezione in grado di tutelare l’informazione attraverso il suo intero ciclo di vita.

Emergono infine nuove problematiche per una efficiente gestione documentale: la validità giuridica del supporto informatico di documenti della PA significa una notevole crescita delle informazioni digitali, in particolare di quelle non strutturare, con effetto sulla disponibilità delle informazioni stesse, oltre che sui costi di acquisto e sulla gestione delle infrastrutture a supporto.

Symantec propone dunque soluzioni che permettono di rispettare i requisiti primari di gestione delle informazioni, garantendo l'integrità del documento, la leggibilità e la reperibilità dei dati e delle informazioni, oltre che il rispetto delle misure di sicurezza, il tutto riducendo i costi di infrastruttura e operativi.

Le Pubbliche Amministrazioni dovranno poi dotarsi di strumenti in grado di assicurare la continuità operativa dei servizi e a fronteggiare scenari di crisi per minimizzare l’interruzione di servizi critici per il cittadino, evitare o limitare impatti legati alle normative esistenti, ripristinare in fretta l'operatività del servizio pubblico, oltre che limitare le perdite finanziarie che l’interruzione comporta.

Symantec può garantire la continuità operativa e, al contempo, ridurre la complessità tramite la gestione centralizzata di tutte le principali piattaforme; tagliando i costi dell'hardware con un impiego più efficiente di server e storage per ottenere gli obiettivi dei livelli di servizio grazie a tecnologie consolidate, automatizzando il recupero di dati e applicazioni su ambienti fisici e virtuali.

Inserito il 11 di maggio 2011 in Forum PA 11
Permalink | Commenti (0)

Segnala a: Delicious | Digg | Reddit | Furl | Stumble Upon | Smarking | OKNOtizie | Segnalo | Yahoo! | Magnolia | Invia il post

Il Cloud secondo Microsoft

Microsoft (stand 17/C, Pad. 8 e nel teatro dentro “Cloud Arena”) offre una serie di incontri focalizzati sulle prospettive offerte dal Cloud Computing. “Cloud Computing: efficienza e opportunità per l’amministrazione del futuro”, dedicato ad amministratori locali e centrali, politici ed esperti di tecnologia, per studiare le soluzioni per la digitalizzazione e la dematerializzazione della PA, ottimizzare le infrastrutture IT, trasformare Data Center all'insegna del “Private Cloud” ed infine migliorare la collaborazione, la comunicazione e la produttività anche con le funzionalità del nuovo Office 365.

Nella Cloud Arena Microsoft presenta la piattaforma “Connected Government Framework” destinata alla Pubblica Amministrazione, per promuovere il Codice dell’Amministrazione Digitale basato sull’efficienza dei processi, della dematerializzazione e dell’adozione di soluzioni di CRM nella PA.

All’interno dello stesso codice della PA digitale si considera strategica l’attività di valutazione della soddisfazione degli utenti dei servizi pubblici e la sfida di Microsoft è quella di guidare il cambiamento verso una struttura cliente-centrica grazie alle applicazioni di CRM e XRM (eXtended Relationship Management) che coinvolga davvero i cittadini” - commenta Maria Grazia Filippini, Direttore Divisione Public Sector di Microsoft Italia.

Inoltre, Microsoft s'impegna nelle pari opportunità attraverso l’intervento di Roberta Cocco, Direttore Marketing Centrale di Microsoft Italia e responsabile di futuro@lfemminile, al convegno “Il sistema di interventi per favorire la conciliazione dei tempi di vita e di lavoro: un esempio di collaborazione interistituzionale” (11 maggio, ore 10.00). Il convegno è centrato sui risultati delle attività promosse nell’ambito dell’Osservatorio Donne nella PA, che da anni vede futuro@lfemminile – il progetto di responsabilità sociale di Microsoft, Acer e Cluster Reply – al fianco di Forum PA e INAIL per la valorizzazione della presenza e del ruolo professionale delle donne nella Pubblica Amministrazione.

Altri convegni istituzionali a cui Microsoft prende parte, sono: la PA in Cammino - Momento conclusivo del "viaggio" tra Milano e Roma tra le reti locali dell'innovazione, 9 maggio, ore 15.00; interoperabilità: esperienze e prospettive in Italia e in Europa, 10 maggio, ore 15.00; CloudPA 2011 1ª Conferenza nazionale del cloud computing per la PA, 11 maggio, ore 10.00; InnovaScuola ed il Premio “A scuola di innovazione”, 12 maggio, ore 10.00; Tavola Rotonda: "Il Diritto d'Autore nelle Reti", 12 maggio, ore 15.30.

Inserito il 10 di maggio 2011 in Forum PA 11
Permalink | Commenti (0)

Segnala a: Delicious | Digg | Reddit | Furl | Stumble Upon | Smarking | OKNOtizie | Segnalo | Yahoo! | Magnolia | Invia il post

Hp porta i servizi Instant-on ai cittadini sempre connessi in mobilità

Nell'era dei cittadini Always-on (sempre connessi), Hp propone servizi Istant-on per una PA al passo coi tempi. HP in collaborazione con AMD (Pad 8, stand 24A) tiene una serie di Master formativi della durata di 50’ sui seguenti temi: Cloud Computing, Converged Infrastructure e la mobility. HP inoltre partecipa con il suo top management a tre convegni: “Nuovo CAD: documenti elettronici e dematerializzazione". (Premio “Meno carta, più valore”); l'11 maggio (alle ore 10,00)  Lorenzo Gonzales, Innovation Senior Consultant, HP Italia, prende parte a “CloudPA 2011 1^ Conferenza nazionale del cloud computing per la PA”; alle ore 15,00 interviene anche Marcello D’Agnano, Enterprise Server, Storage & Networking Solution Architect, HP Italia.

Nel mercato cloud cresce l'esigenzadi accedere a servizi tecnologici affidabili e sicuri in tempo reale, impiegando un ampio ventaglio di dispositivi e di modalità di accesso. Impresa e Pubblica Amministrazione devono quindi evolvere orientandosi al modello "Instant-on", in grado di coniugare la tecnologia in ogni processo, dotandosi di servizi sempre ed immediatamente disponibili, sfruttando pienamente le opportunità per aumentare l'efficienza, ma anche per contribuire a creare valore per il Paese.
Lla PA può diventare una realtà “Instant-On”, più centrata sul cittadino e sulle sue specifiche necessità.

L’impegno di HP si concretizza nell’iniziativa ViviFacile. Con questo portale la Pubblica Amministrazione italiana realizza un nuovo approccio basato sulla soddisfazione degli utenti: cittadini, professionisti e imprese. Vivifacile abilita il cittadino, il professionista o l’impresa ad accedere a tutti i servizi online presenti e futuri della Pubblica Amministrazione centrale e locale. La Pubblica Amministrazione diventa più facile e “accorcia le distanze con gli utenti-cittadini”, consentendo loro di fruire dei servizi disponibili con i dispositivi mobili 24 ore al giorno, 365 giorni l’anno.
Inoltre, grazie a ScuolaMia, il pacchetto di servizi scolastici online realizzato da HP per conto dei Ministeri (dell’Istruzione, Università e Ricerca e della Pubblica Amministrazione e Innovazione), le famiglie vengono informate su assenze e ritardi dei propri figli, possono richiedere certificati direttamente online, prenotare un colloquio con i docenti, ricevere la pagella via internet in formato PDF.

Inserito il 10 di maggio 2011 in Forum PA 11
Permalink | Commenti (1)

Segnala a: Delicious | Digg | Reddit | Furl | Stumble Upon | Smarking | OKNOtizie | Segnalo | Yahoo! | Magnolia | Invia il post

Digitalizzazione e PA, a che punto siamo

Il convegno di PA in cammino è stata l’occasione per presentare i risultati dell’indagine nazionale “Digitalizzazione e PA. Il punto di vista dei cittadini”, condotta da Lorien Consulting nel mese di aprile 2011 su un campione di 1.000 italiani. Antonio Valente, Amministratore Delegato di Lorien Consulting, ha spiegato che circa la metà degli intervistati ha avuto almeno un contatto con enti o servizi pubblici negli ultimi tre mesi, dei quali il 16,7% via Web. Complessivamente, il giudizio sull’amministrazione pubblica è positivo, ma vengono indicate come aree di miglioramento la velocità di risposta (citata dal 34,3% degli intervistati), la semplicità di accesso al servizio (28,7%) e la competenza dei funzionari (17,1%). Prime nella graduatoria dei soggetti che, secondo i cittadini, dovrebbero promuovere il cambiamento sono le amministrazioni locali, indicate dal 29% degli intervistati, alle quali viene rivolto in particolare l’invito a ‘fare rete’ con risorse, capacità e competenze presenti sul territorio di riferimento: lo chiedono ben 9 italiani su 10.
I cittadini considerano la digitalizzazione un passaggio fondamentale nel percorso evolutivo della PA e non vogliono esserne esclusi: il 65,6% degli intervistati chiede dei momenti di formazione per trarre il massimo vantaggio da questo cambiamento, il 52% pensa inoltre che le nuove tecnologie rappresentino un’occasione per aprire l’ente pubblico all’ascolto e al dialogo dei cittadini.

Da queste considerazioni hanno preso avvio le due tavole rotonde, entrambe moderate da Riccardo Luna, in cui si è approfondito come la tecnologia  possa diventare una leva strategica per migliorare i servizi ai cittadini e contribuire all’efficienza della PA.

Intervenendo alla prima tavola rotonda, dedicata proprio al valore della tecnologia nel percorso evolutivo della PA, Onofrio Pecorella, Direttore Commerciale per la Pubblica Amministrazione Locale di Fastweb ha dichiarato:   "Non ci sono dubbi, la PA ha la necessità di trasformarsi ed innovarsi per stare al passo con le esigenze ed i diritti dei propri cittadini e imprese. (...) E' necessario accelerare il processo di reingegnerizzazione per rendere attuabile il Codice della PA Digitale, introducendo la banda larga e le più moderne tecnologie che generano efficienza, semplicità e guidano la PA sul cammino della legittimazione sociale e avvicinamento al territorio".

"L'efficienza e la qualità della Pubblica Amministrazione sono diventati ormai a tutti gli effetti elementi prioritari per incrementare la competitività di una nazione come l'Italia", ha spiegato Pierfilippo Roggero, Presidente e Ad di Fujitsu. "Oggi più che mai la Pubblica Amministrazione si trova di fronte ad una impellente necessità: concentrarsi sul miglioramento dei propri servizi, incrementando, nel contempo, l'efficienza interna attraverso l'utilizzo degli strumenti di Information & Communication Technology. L'innovazione tecnologica, una migliore efficienza delle infrastrutture e la collaborazione tra i sistemi sono fattori imprescindibili per spingere fattivamente Pubblica Amministrazione verso la tanto auspicata era digitale".

Stefano Pileri, Amministratore Delegato di Italtel ha sottolineato “(...) La comunicazione all’interno della PA e verso il cittadino deve essere migliorata utilizzando le nuove tecnologie: per fare un esempio, la videoconferenza in alta definizione può trovare efficace applicazione nella Sanità o nella Giustizia. Infine, vanno promosse la virtualizzazione e la dematerializzazione, in una logica di cloud computing, per velocizzare lo scambio delle informazioni, rendere immediatamente disponibili i dati e consentire alla PA di mettere in rete se stessa”.

"Il mondo della Pubblica Amministrazione sta cambiando sotto la spinta di consumatori sempre più abituati all'utilizzo di servizi avanzati e fruibili comodamente da casa o dall'ufficio.  Ma la tecnologia dev'essere uno strumento a disposizione anche degli stessi professionisti ed operatori degli enti pubblici, affinché il loro lavoro possa essere più semplice ed efficace: questo e' ad esempio il caso dei medici dell'Ospedale Pediatrico Meyer di Firenze che stanno utilizzando la piattaforma di comunicazione unificata Lync per collaborare, ed anche degli specialisti dell'Ospedale Pediatrico Bambino Gesù di Roma che hanno scelto la Cloud di Microsoft per comunicare tra di loro. Serve ora uno sforzo per riuscire a far scalare queste storie di successo affinché non restino eccellenze isolate" – afferma Pietro Scott Jovane, Amministratore Delegato di Microsoft Italia.


Il viaggio di PA in Cammino è disponibile online sulla piattaforma di social networking ThinkTag Smart, dove sono stati pubblicati i percorsi, gli appunti di viaggio, le video-interviste ai cittadini e alle amministrazioni e le buona pratiche raccolte.

Inserito il 9 di maggio 2011 in Forum PA 11
Permalink | Commenti (0)

Segnala a: Delicious | Digg | Reddit | Furl | Stumble Upon | Smarking | OKNOtizie | Segnalo | Yahoo! | Magnolia | Invia il post

Adobe scommette sui cittadini soddisfatti

Presso lo stand Adobe (19E padiglione 7) è possibile partecipare a quattro Master formativi che si ripetono in ognuno dei quattro giorni della fiera per far conoscere come supportare la Pubblica Amministrazione a trasformare la relazione con il cittadino in modo più coinvolgente ed efficace.

Dematerializzare e razionalizzare un flusso di informazioni grazie all’implementazione di moduli e documenti dimanici intelligenti è l'intervento di Giuseppe Borgonovo (Solutions Consultant Manager - Adobe Systems Italia)

Web Experience Management, nuovo paradigma Adobe per l’attuale PA Digitale è l'intervento che sarà tenuto da Giulio Senes (Senior Systems Engineer - ADOBE SYSTEMS ITALIA)

Garantire integrità e autenticità nei flussi di comunicazione attraverso i nuovi orizzonti di utilizzo offerti dalla firma digitale vedrà l'intervento di Giuseppe Borgonovo (Solutions Consultant Manager - Adobe Systems Italia)

Migliorare la soddisfazione del cittadino attraverso processi di comunicazione multicanale: dal Web ai dispositivi mobili, ai social network sarà il tema affrontato da Andrea Valle (Emea Senior Business Development Manager - Adobe Systems Italia)

Inserito il 9 di maggio 2011 in Forum PA 11
Permalink | Commenti (0)

Segnala a: Delicious | Digg | Reddit | Furl | Stumble Upon | Smarking | OKNOtizie | Segnalo | Yahoo! | Magnolia | Invia il post

Renato Brunetta: La Pec agli immigrati e WiFi a scuola

Il ministro dell'Innovazione e PA Renato Brunetta, all'apertura della 22esima edizione di Forum Pa 2011 all'Ad di Poste italiane, Massimo Sarmi, ha detto: "Estendiamo la Pec (la posta elettronica certificata) anche agli immigrati".

Intanto Brunetta spiega che "l'implementazione della giustizia digitale riguarderà 40 tribunali al mese" e che il WiFi coprirà tutte le scuole pubbliche dal 2012.

Infine entro l'anno il 100% dei servizi Inps sarà accessibile esclusivamente on line. Passiamo infine al capitolo della sanità elettronica. Secondo il ministero dello Sviluppo economico, il 90% dei medici di famiglia usa i certificati digitali, che - insieme ai centri di prenotazione online e all'introduzione del fascicolo sanitario elettronico - dovrebbero tagliare i costi di 12,4 miliardi di euro in un anno. Il prossimo passo è quello delle ricette digitali, il secondo pilastro dell’e-health.

Inserito il 9 di maggio 2011 in Forum PA 11
Permalink | Commenti (0)

Segnala a: Delicious | Digg | Reddit | Furl | Stumble Upon | Smarking | OKNOtizie | Segnalo | Yahoo! | Magnolia | Invia il post

ePart di Posytron promuove la e-participation

L'11 maggio, ore 12:00, al Padiglione 8 Stand Saletta 31 della Piazza dell'Innovazione, Posytron presenta ePart, la soluzione per la e-participation dei cittadini, con l’intervento di Paolo Coppola, assessore all’innovazione del Comune di Udine, che illustrerà come ePart si integri nella loro politica di Ascolto Attivo, quali step sono stati necessari per avviare il sistema tra i cittadini e nell’organizzazione comunale, nonché i risultati ottenuti grazie all’introduzione di nuove funzionalità suggerite dall’esperienza sul campo.

Sul sito di ePart i cittadini, utilizzando mappe digitali, possono segnalare alla pubblica amministrazione tutti i disservizi che riscontrano.

Inserito il 9 di maggio 2011 in Forum PA 11
Permalink | Commenti (0)

Segnala a: Delicious | Digg | Reddit | Furl | Stumble Upon | Smarking | OKNOtizie | Segnalo | Yahoo! | Magnolia | Invia il post

Ibm, dai giochi con il supercomputer Watson alla lotta all'evasione fiscale

Secondo Ibm, solo grazie ad un’applicazione e ad una gestione intelligente delle tecnologie, creeremo le basi per il nostro futuro, trasformando l’innovazione in uno strumento per rendere più efficiente il nostro Paese. Dalla gestione ottimale delle risorse a nuovi modelli di erogazione dei servizi alla collettività, dall’infomobilità alla sostenibilità ambientale, dalla video-sorveglianza alla collaboration, dagli edifici ai sistemi ‘intelligenti”. Ibm (Pad.8), attraverso la formula dei Master e delle Officine PA e durante i Convegni, propone un ampio ventaglio di soluzioni. Eccole in pillole.
              
Watson è un chiosco interattivo dove sarà possibile scoprire il supercomputer che prende il nome dal fondatore di IBM. Watson è stato sviluppato da un team di ricercatori (anche italiani) con l’obiettivo di creare un sistema in grado di competere ed interagire nel linguaggio naturale. Per testare le sue capacità, Watson è stato messo in gara contro i concorrenti di Jeopardy!, il più popolare quiz TV americano ed ha vinto.
Watson utilizza la potenza dei sistemi POWER7 e le più avanzate tecniche algoritmiche per l'analisi di dati strutturati e non.

Le soluzioni per l'analitica avanzata sono ormai uno strumento indispensabile per competere in tutti i settori, non solo come supporto decisionale nell'elaborazione delle strategie, ma addirittura come strumento moltiplicatore dei risultati di business. Ma Ibm illustrerà come è possibile utilizzare le tecnologie e il know-how sviluppato per il gioco in applicazioni utili per la PA.
Allo stand IBM sarà possibile seguire un percorso didattico sui vari aspetti del sistema Watson, grazie a uno schermo touch screen che permetterà di navigare tra i contenuti del chiosco, scegliendo tra diversi video che descrivono le tecnologie e le soluzioni su cui Watson si fonda, e verificare alcune possibili applicazioni. Sarà inoltre possibile sfidare Watson al gioco Jeopardy! simulandone la reale esecuzione.

Smart business Desktop Cloud scommette sulla riduzione dei costi e sull’eliminazione di ogni forma di spreco continuano ad essere una priorità imprescindibile. Nel Cloud Computing, Ibm presenta una demo, che riguarda un ambiente di Private Cloud e la sua completa gestione (automazione, fatturazione e monitoraggio), che mostra come il Cloud intenso dall'IBM sia una nuova esperienza per l'utente finale e un modello di business completamente nuovo. Permette di standardizzare le proprie offerte tramite un Catalogo di Servizi (TSAM); migliorare l'efficienza del business monitorando le proprie risorse (ITM); controllare e gestire i costi in modo dinamico e flessibile (TUAM); permettere all'utente finale di richiedere le proprie strutture ogni volta che occorre e da ogni punto della rete (Web 2.0).

Sostenibilità Ambientale e Facility Management servono per realizzare edifici, uffici ed infrastrutture urbane intelligenti. Grazie ad “intelligenza” inserita all’interno delle strutture fisiche, è possibile creare un centro di coordinamento che gestisca le diverse componenti di un edificio, come le condutture dell’acqua, le attrezzature e gli spazi comuni, la chiusura delle porte, i sistemi di riscaldamento e i sistemi antincendio, prevenendo violazioni della sicurezza, rotture e assicurando che asset critici, come i sistemi antincendio, siano sempre in efficienza, e gestendo il consumo di energia.
La soluzione mostra come, a partire dalla centralizzazione in un unica base informatica dei dati provenienti da sensori di campo specifici, sia possibile attivare il controllo dei dispositivi sensibili, integrando in un unica base i dati e le informazioni ed avviando una gestione olistica degli edifici. Le metriche di stato possono attivare richieste di manutenzione ed intervento puntuali con un evidente risparmio dei costi.

Fraud & Abuse Management System (FAMS) dà una mano a contrastare elusione, evasione e frodi fiscali. Qui, l’applicazione di strumenti di New Intelligence può consentire la velocizzazione e l’efficienza dei processi di indagine, ispezione e recupero. In questo modo, il gettito per le entrate tributarie ed extratributarie sarebbe fortemente incrementato nel volgere di breve tempo. Sarà presente una demo che presenta un’applicazione per le Regioni, che consente di monitorare le prestazioni erogate in ambito sanitario e di evidenziare eventuali frodi.

Social Media Analytics (COBRA) è uno strumento (COrporate Brand and Reputation Analysis: COBRA) permette di analizzare in profondità i documenti e le informazioni sparse all’interno della “rete”, fornendo un ambiente in grado di generare alerting, individuare eventi significativi, offrendo un ampio spettro di strumenti analitici quali sentiment analysis, individuazione e analisi delle relazioni, dei trend e la capacità di effettuare root cause analysis dei fenomeni di interesse.


Convegni a cura di IBM si terranno: il 10 maggio (dalle 15.00 alle 17.30) “Dal “cloud per la PA” alla “PA in cloud”: quali strumenti per la PA in rete?” con uno studio di IBM e Netconsulting; l'11 maggio (dalle 15.00 alle 17.30) “No money no innovation? Il governo delle città tra presente e futuro”, introduce e modera Carlo Mochi Sismondi - Presidente FORUM PA, parteciperanno alcuni dei Sindaci delle città che hanno contribuito allo svolgimento dei lavori; 11 maggio (dalle 14.30 alle 17.30) “IBM Storage Forum 2011".


Le Officine PA prevcedono invece: 9 maggio (dalle 15.30 alle 17.30 ) “Linux 20 anni dopo: Università, Impresa e Pubblica Amministrazione”(Stand IBM); 10 maggio (dalle 16.30 alle 17.30) “La soluzione IBM di virtualizzazione dei desktop per il Comune di Messina” (Stand IBM); 10 maggio (dalle 15.30 alle 16.20) “Il sistema IBM Watson e la nuova frontiera di sistemi intelligenti in grado di sfidare l'uomo” – Stand IBM; 11 maggio (dalle 15.30 alle 16.20) “Il sistema IBM Watson e la nuova frontiera del system design” – Stand IBM; 12 maggio – dalle 15.30 alle 16.20 – “Chiedilo a Watson! IBM DeepQA e le sue applicazioni nella Pubblica Amministrazione” – Stand IBM.

Inserito il 5 di maggio 2011 in Forum PA 11
Permalink | Commenti (0)

Segnala a: Delicious | Digg | Reddit | Furl | Stumble Upon | Smarking | OKNOtizie | Segnalo | Yahoo! | Magnolia | Invia il post

Le Officine PA di Cisco

Cisco parteciperà alla manifestazione dedicata alla Pubblica Amministrazione presso lo stand del partner EMC (Pad. 8, stand 5A). Cisco, il 9 maggio alle 16 presso lo stand EMC, terrà un workshop della serie “officine PA” intitolato “UniCA: transforming the learning society in Cagliari”,  testimonianza di Cisco a cura dell’Università di Cagliari.

Presso lo stand di EMC saranno presenti, oltre a Cisco, anche VMware e i partner di EMC nell’iniziativa VCE (Virtual Computing Environment), un progetto per accelerare il passaggio al cloud computing e la transizione verso ambienti completamente virtuali. Nell’area espositiva saranno presenti anche altri partner selezionati di EMC (Infocert, Maticmind, Lutech e R1) che presenteranno le rispettive soluzioni realizzate in ambito PA.

Inserito il 4 di maggio 2011 in Forum PA 11
Permalink | Commenti (0)

Segnala a: Delicious | Digg | Reddit | Furl | Stumble Upon | Smarking | OKNOtizie | Segnalo | Yahoo! | Magnolia | Invia il post

Oracle porta la PA fra le nuvole

Oracle (Nuova Fiera di Roma, Pad. 9 – Area 16A) protagonista della Piazza dedicata al tema del cloud computing, mette sotto i riflettori tutte le tecnologie necessarie per andare sulla nuvola, dalle applicazioni al disco. Oracle illustrerà i diversi tipi di soluzioni che si possono sviluppare (Infrastructure-as-a-Service, Platform-as-a-Service e Software-as-a-Service o Saas) e sui diversi modelli che è possibile sposare: dal cloud privato a quello pubblico, passando per le soluzioni ibride.

I moduli curati da Oracle per il Master Diffuso toccheranno diversi aspetti del cloud e verranno replicati presso l’area espositiva dell’azienda per tutti i giorni della manifestazione: Datacenter efficienti per una Pubblica Amministrazione efficace e pronta per il Cloud Computing (10.00-10.45); Gli elementi chiave per la Pubblica Amministrazione nella sua evoluzione verso il Cloud Computing: Oracle Database e Exadata (11.00-11.45); Oracle Fusion Middleware ed Exalogic Elastic Cloud: due pilastri fondamentali della strategia Oracle per supportare la Pubblica Amministrazione verso il Cloud Computing (12.00-12.45); La norma rivelata: facilitare la comprensione delle norme in un contesto Cloud con Oracle Policy Automation (14.00-14.45); Il successo nel Cloud Computing attraverso Oracle Advanced Customer Services (15.00-15.45).

In occasione di CLOUD PA, la prima conferenza nazionale sul cloud computing nella pubblica amministrazione (mercoledì 11 maggio), Oracle sarà coinvolta con l’intervento di Stefano Bucci, Technology Director Sales Consulting, nella sessione del mattino "Dalla PA in rete alla PA sulla nuvola. Opportunità e rischi di una rivoluzione in corso", in programma dalle 10.00 alle 12.30.

Inserito il 3 di maggio 2011 in Forum PA 11
Permalink | Commenti (0)

Segnala a: Delicious | Digg | Reddit | Furl | Stumble Upon | Smarking | OKNOtizie | Segnalo | Yahoo! | Magnolia | Invia il post

Dell spazia dal Cloud al Welfare in tempo di crisi

Dell vuole portare la Pubblica Amministrazione fra le nuvole del Cloud. A Forum PA Dell con un’area espositiva – padiglione 9, stand 26A – insieme a Intel, focalizzerà la sua partecipazione su numerose soluzioni progettate appositamente per facilitare l’adozione della tecnologia nella Pubblica Amministrazione: Next Generation Cloud e Intelligent Data Management.

La presenza di Dell sarà arricchita da una serie di workshop - realizzati in collaborazione con Emerson Network Power, Juniper Networks e CommVault, i partner presenti anche presso lo spazio espositivo Dell - che verteranno sui temi caldi del momento tra cui la gestione sicura e intelligente dei dati, l’archiviazione dei dati non strutturati, il data center efficiente, il flexible computing e la virtualizzazione di data center eterogenei.


Fra i temi d'attualità troveranno spazio lo sviluppo sostenibile, la PA digitale, le reti dell’innovazione e il welfare in tempo di crisi. Clienti e partner Dell offriranno il contributo portato da tecnologie e servizi a tanti progetti di successo.

Inserito il 2 di maggio 2011 in Forum PA 11
Permalink | Commenti (0)

Segnala a: Delicious | Digg | Reddit | Furl | Stumble Upon | Smarking | OKNOtizie | Segnalo | Yahoo! | Magnolia | Invia il post

PA in cammino taglia la bolletta elettrica

PA in Cammino” è un progetto ideato e promosso da Fondazione Milano e FORUM PA per valorizzare le eccellenze in tema di innovazione della pubblicazione amministrazione. Dopo aver fatto tappa a Bologna dove è stato presentato il progetto sviluppato dalla Provincia  insieme a Fujitsu, la Provincia di Bologna si attende una riduzione del 50% nei costi di manutenzione del parco Pc, oggi valutabili intorno ai 200mila euro all’anno. A questo si aggiunge un calo dei consumi energetici stimato in un fattore 10, con evidente impatto sulla bolletta elettrica. Infine, la riduzione drastica dei fermi macchina aumenta la produttività dei dipendenti, a tutto vantaggio dei servizi offerti a cittadini e imprese.

Marco Pondrelli, Assessore ai Sistemi Informativi e Gian Luca Sanzani, Dirigente Servizio Gestione e Sviluppo Sistemi - Settore Sistemi di Comunicazione E-Government, hanno ullustrato  la necessità di adeguarsi a un progetto complessivo di virtualizzazione dei sistemi informatici, nonché di adottare una soluzione economicamente sostenibile. La Provincia ha scelto la tecnologia Zero Client di Fujitsu Technology Solutions che rimpiazza il classico pc con un display front-end intelligente e totalmente virtualizzato.

Inserito il 1 di maggio 2011 in Forum PA 11
Permalink | Commenti (1)

Segnala a: Delicious | Digg | Reddit | Furl | Stumble Upon | Smarking | OKNOtizie | Segnalo | Yahoo! | Magnolia | Invia il post