Blog Eventi

NetMediaEurope Italia

« settembre 2011 | Main | novembre 2011 »

Cisco presenta le potenzialità concrete dell'It

“In passato nel settore ICT ci si è spesso dimenticati di far comprendere in modo concreto le reali potenzialità della tecnologia a clienti, istituzioni, cittadini.  La scelta di presentare con noi in SMAU il lavoro condotto con questi partner è un modo per mettere in luce le capacità eccezionali che ci sono nel paese, e di rendere evidente l’ampiezza degli orizzonti che si aprono sfruttando appieno il potenziale della Rete – che oggi è il luogo in cui si intersecano tutti i percorsi di rinnovamento del business, della società, dell’amministrazione pubblica ” ha commentato l’Amministratore Delegato di Cisco Italia David Bevilacqua. 

Ecco i progetti presentati a SMAU: “Fashion Magic Mirror”, Il “tavolo magico” Uffizi Touch, VIC2 e Chioschi multimediali, la poltrona interattiva Marconi, l’iniziativa Cisco EnergyWise.

Fashion Magic Mirror” è uno specchio interattivo destinato ai negozi di abbigliamento, destinato a rinnovare il modo di comprare i vestiti. Specchiarsi vedendo come sta un abito a 360 gradi, ma anche offre informazioni sugli abbinamenti, è in grado di comunicare con un designer remoto, e – in futuro - provare in modo virtuale i vestiti. Il progetto è di Hypersoft e Ipotesi Design.

Il “tavolo magico” Uffizi Touch è una applicazione sviluppata da Centrica che consente di visualizzare in touchscreen il patrimonio artistico della Galleria degli Uffizi, con immagini in altissima risoluzione. Il servizio è nato come “stand alone” ma con l’integrazione con le tecnologie di rete Cisco è possibile trasformarlo in un servizio disponibile in cloud, così da poter essere utilizzato con diversi dispositivi e connesso alla Rete per accedere ad altri contenuti virtualizzati e informazioni.

Con VIC2 e Chioschi multimediali nasce una nuova forma di rapporto con il cliente, la Video Interactive Customer Collaboration. Il video contact center multicanale si usa in ogni contesto e settore, per consentire di comunicare, di provare servizi e impiegare applicazioni, di collaborare in video con gli operatori remoti.  L’accesso al video contact center può essere impostato su chioschi multimediali, PC, Tablet o smartphone, per adattarsi alle effettive necessità delle aziende e dei propri clienti. Il progetto è di Eudata, Didit e Connexia.               

Cisco e Radio Marconi hanno realizzato insieme una soluzione tecnologica video dedicata a stadi, auditorium, teatri, per integrare nelle “poltroncine” un terminale per fruire di contenuti video in alta definizione e altri servizi interattivi, arricchendo l’esperienza dello spettatore e il valore degli eventi. La Poltrona Marconi è installata nella nuova Opera House di Muscat, nel sultanato dell’Oman. Il progetto ha vinto l’Innovation Award 2011 di Cisco

L’iniziativa Cisco EnergyWise, avviata nel corso del 2011 nell'ambito del settore smart energy, coinvolge 16 aziende italiane di eccellenza - informatica ed elettronica – che collaborano per realizzare una piattaforma in grado di gestire, prevedere, ottimizzare i consumi energetici ed in prospettiva di supportare i soggetti (energy traders) impegnati nei processi di acquisto dell’energia. Ogni azienda realizza una componente della soluzione compatibile con il protocollo Cisco EnergyWise, per sfruttare la rete IP, e raccogliere, gestire e utilizzare le informazioni relative all’energia consumata e richiesta.

Le aziende partner coinvolte sono: ISTech, Business-e, GFMnet, Staer Sistemi, Compel, System management, Centro Roma Ricerche, Softeco Sismat, The Net Planet, NAT Style, Harpa Italia, ARS, Media Motive, Umpi Elettronica, Pegasus, SoTel.

Inserito il 28 di ottobre 2011 in Smau 11
Permalink | Commenti (0)

Segnala a: Delicious | Digg | Reddit | Furl | Stumble Upon | Smarking | OKNOtizie | Segnalo | Yahoo! | Magnolia | Invia il post

Pubblicità

La SmartCloud di Ibm

Ibm ha fatto il punto sulle nuove soluzioni di Cloud Computing e di gestione dei ‘Big Data’, cogliendo l'occasione per illustrare alcune novità sulla piattaforma Power Systems e Storwize V7000. IBM ha sviluppato progetti per il consolidamento dell’infrastruttura, il Cloud, la Collaboration, la Business Analytics, la sicurezza: tutte le aree che, in sintesi, compongono la nuova frontiera tecnologica dello ‘Smarter Computing’.

SmartCloud, il cloud pubblico di IBM,  che offrono alle imprese ampie possibilità di scelta, elevati livelli di sicurezza e portabilità senza precedenti. Entro la fine del 2012 IBM prevede di supportare circa 200 milioni di utenti sul suo cloud pubblico.

Nello specifico, le novita’ riguardano:

- IBM SmartCloud Application Services  – Una nuova Platform as a Service che consente alle imprese di sviluppare, gestire ed integrare applicazioni aziendali per le proprie necessità o per rivendita in modalità SaaS (Software as a Service)  con livelli elevati di controllo e di sicurezza sull’utilizzo e sugli accessi ed interessanti risultati, in termini di efficienza (contenimento di costi) e di efficacia (tempi rapidi di realizzazione);

- IBM SmartCloud Foundation – Un nuovo portafoglio di tecnologie hardware e software, che permette alle aziende di realizzare rapidamente ambienti cloud privati, all’interno dei propri firewall, conservandone il controllo.

- IBM SmartCloud Ecosystem – Nuovi programmi destinati ai partner IBM e agli ISV, con l’obiettivo di aiutarli nella realizzazione di ambienti cloud privati ed ibridi, e nella rivendita di servizi cloud pubblici.

Secondo una nuova indagine IBM, condotta su oltre 500 leader di business e di Information Technology, solo il 33% dice di aver realizzato sul cloud qualcosa di piu’ di un  progetto pilota, e tale  numero è destinato a più che raddoppiare nei prossimi tre anni.  Il 40% degli intervistati afferma che entro il 2015 il cloud indurrà un “sostanziale cambiamento” nelle loro aziende, mentre il 30% pensa che il cloud promuoverà la creazione di nuovi modelli di business ed aumenti di fatturato.  

Le imprese riconoscono il valore del cloud, ma quando si tratta di ampiarne l’utilizzo al di là dell’IT  e della virtualizzazione dei server, si confrontano con una serie di sfide che ne limitano l’adozione: sfide legate alla sicurezza, all’affidabilità, agli standard e al controllo.

“I clienti aziendali sono molto più conservatori, perché il loro fatturato, la loro reputazione e la loro supply chain sono strettamente correlati alle prestazioni e alla sicurezza dell’infrastruttura”, spiega Erich Clementi, Senior Vice President, IBM.  “Con le soluzioni IBM SmartCloud offriamo i vantaggi di questo modello per supportare servizi a livello "enterprise", sfruttare gli investimenti esistenti ed aprire nuove opportunità di produttività e innovazione”. 

A questo proposito, Ibm ha svelato SmartCloud, il cloud pubblico di IBM, per offrire alle imprese vaste possibilità di scelta, alti livelli di sicurezza e soprattutto la portabilità. Entro la fine del 2012 IBM prevede di supportare circa 200 milioni di utenti sul suo cloud pubblico.
Le novita’ riguardano: IBM SmartCloud Application Services (una nuova Platform as a Service che consente alle imprese di sviluppare, gestire ed integrare applicazioni aziendali per le proprie necessità o per rivendita in modalità SaaS con livelli elevati di controllo e di sicurezza sull’utilizzo e sugli accessi ed interessanti risultati, in termini di efficienza, e cioècontenimento di costi, e di efficacia, in termini di tempi rapidi di realizzazione); IBM SmartCloud Foundation (un nuovo portafoglio di tecnologie hardware e software, che permette alle aziende di realizzare rapidamente ambienti cloud privati, all’interno dei propri firewall, conservandone il controllo); IBM SmartCloud Ecosystem (nuovi programmi destinati ai partner IBM e agli ISV, per aiutarli nella realizzazione di ambienti cloud privati ed ibridi, e nella rivendita di servizi cloud pubblici).

Inserito il 25 di ottobre 2011 in Smau 11
Permalink | Commenti (0)

Segnala a: Delicious | Digg | Reddit | Furl | Stumble Upon | Smarking | OKNOtizie | Segnalo | Yahoo! | Magnolia | Invia il post

ScanSnap e Scan-to-Cloud di Fujitsu rinnovano l’archiviazione dati

Fujitsu (stand A9 – PAD 4) ha presentato le soluzioni che PFU Fujitsu ha progettato per inserirsi in qualsiasi processo di lavoro, con lo scopo di aumentare la produttività e ridurre i tempi. Grazie al software "fatto in casa" da Fujitsu, valore aggiunto dei dispositivi della famiglia ScanSnap, è possibile semplificare la gestione, modifica, organizzazione dei documenti acquisiti; permette di integrarli immediatamente all'interno della suite di Office, oppure inserli nel Cloud, grazie all'applicazione Evernote integrata.

Lo "Scan-to-Process" è dedicato al libero professionista ed alla grande azienda, attenta alla ricerca di una maggiore qualità, efficienza e velocità. La scansione documentale con PFU Fujitsu si fa promotrice di un nuovo modo di archiviazione e gestione elettronica dei documenti.  La modalità “Scan-toProcess” dà l'addio alla vecchia concezione di archivio (Scan-to-Archive) che avveniva normalmente alla fine del processo lavorativo, ed introduce un nuovo concetto dell’archiviazione dati, più vicina alle esigenze delle nuove abitudini della nostra vita.

L'acquisizione immagini all'inizio di un processo lavorativo "Scan-to-Process" fa sì che i documenti diventano immediatamente fruibili e gestibili da  professionisti  e aziende di ogni settore. I costi di processi condivisi diminuiscono, si semplificano e si velocizzano, rendendo migliore e intuitivo l'accesso ai contenuti, ottimizzando quindi i processi di lavoro. "Scan-to-Cloud" porta tutto sulla nuvola: i documenti acquisiti tramite scansione vengono immediatamente sincronizzati all'interno di applicazioni cloud attraverso le quali è possibile accedervi ovunque e in qualsiasi momento della giornata. 

Inserito il 25 di ottobre 2011 in Smau 11
Permalink | Commenti (0)

Segnala a: Delicious | Digg | Reddit | Furl | Stumble Upon | Smarking | OKNOtizie | Segnalo | Yahoo! | Magnolia | Invia il post

Ecco le Apps vincitrici del contest italiano Mobile App Awards

A Smau si è svolto il primo contest italiano di premiazione delle Applicazioni Mobile sviluppate da aziende italiane e internazionali, organizzato dagli Osservatori Mobile della School of Management del Politecnico di Milano in collaborazione con SMAU. Il Mobile App Awards ha visto complessivamente 8 vincitori, ben 188 candidature nell’ambito delle applicazioni Consumer da parte di oltre 145 aziende o sviluppatori indipendenti e 78 candidature per le applicazioni Business, che hanno coinvolto ben 65 aziende o sviluppatori indipendenti.

Vincono i Mobile App Awards Consumer:
•nella categoria “Informazione, Media ed Editoria”: ROME MVR di Altair4 multimedia
•nella categoria “Giochi e Intrattenimento”: PetPals-Marco Polo's Code di Melazeta
•nella categoria “Mobile Marketing & Service”: Activia di Danone
•nella categoria “Utility, Strumenti e Produttività”: Prezzi Benzina di DuePuntoUno
•nella categoria “Mobile Commerce & Payment”: Promod dell’omonima Promod.

Gli altri finalisti di ciascuna categoria sono:
Chinagram di Antonio Vallardi editore e ToDo, categoria “Informazione, Media ed Editoria”
Esplorando il corpo umano di De Agostini Publishing, categoria “Informazione, Media ed Editoria”
Infinity Zero di Zero Computing, categoria “Informazione, Media ed Editoria”
L’Italia è Unita di Luca Zanini Design e Comunicazione, categoria “Informazione, Media ed Editoria”
Atmosfear di Applix per la categoria “Giochi e Intrattenimento”
Equilibrium di Daniele Leone per la categoria “Giochi e Intrattenimento”
Skycowing di Monkey Cube Interactive per la categoria “Giochi e Intrattenimento”
What’s on air? di Gianluca Falasca per la categoria “Giochi e Intrattenimento”
•C&GO di Costa Crociere per la categoria “Mobile Marketing & Service”
ePart Mobile di Posytron Engineering per la categoria “Mobile Marketing & Service”
Esselunga Mobile di Esselunga per la categoria “Mobile Marketing & Service”
•Total Erg App di Total Erg per la categoria “Mobile Marketing & Service”
Diablo Super Biker di Pirelli per la categoria “Utility, Strumenti e Produttività”
iBronze di ilMeteo per la categoria “Utility, Strumenti e Produttività”
iRifugi di Urban Screen Lab per la categoria “Utility, Strumenti e Produttività”
Proximitips di Buongiorno per la categoria “Utility, Strumenti e Produttività”
DarumaSushi di Team 83 per la categoria “Mobile Commerce & Payment”
Libreria.Rizzoli di RCS MediaGroup per la categoria “Mobile Commerce & Payment”
Pay4any di Exprivia per la categoria “Mobile Commerce & Payment”
Up Mobile di Banca Sella per la categoria “Mobile Commerce & Payment”.

I vincitori dei Mobile App Awards Business sono:
•per la categoria “Sales Force Automation”, iLibrary di UniCredit
•per la categoria “Work Force Management”, Basefloor di Basefloor
•per la categoria “Business Intelligence e altre App Innovative”, Libro Firma di Eco-Mind

Inserito il 21 di ottobre 2011 in Smau 11
Permalink | Commenti (1)

Segnala a: Delicious | Digg | Reddit | Furl | Stumble Upon | Smarking | OKNOtizie | Segnalo | Yahoo! | Magnolia | Invia il post

Pietro Scott Jovane, Ad di Microsoft Italia: Aiuteremo a digitalizzare 5.000 dei circa 8.000 comuni italiani

L'AD di Microsoft Italia, Pietro Scott Jovane, dice che la congiuntura non intacca i conti della divisione italiana di Microsoft: "Abbiamo approntato un piano da 140 milioni di euro di investimenti per trasformare la Pubblica Amministrazione. In partnership con Anci, aiuteremo a digitalizzare 5.000 dei circa 8.000 comuni italiani ricorrendo a tecnologie che gia' oggi i cittadini sono in grado di utilizzare".

Però Pietro Scott Jovane non si nasconde le difficoltà del momento economico: "Resto comunque molto preoccupato in merito alle prospettive dell'economia italiana", ha concluso il numero uno di Microsoft Italia. "Penso che il nostro mercato sia diviso in due parti: aziende che operano sul mercato domestico e aziende prevalentemente esportatrici. A differenza di queste ultime, le prime stanno facendo molta, molta fatica".

Inserito il 20 di ottobre 2011 in Smau 11
Permalink | Commenti (0)

Segnala a: Delicious | Digg | Reddit | Furl | Stumble Upon | Smarking | OKNOtizie | Segnalo | Yahoo! | Magnolia | Invia il post

La banda larga è prioritaria

Il confronto fra manager delle grandi aziende Ict, presenti a Smau, e le Regioni al convegno inaugurale di Smau 2011, riparte da tre imperativi: banda larga, fare sistema e collaboration, promuovere gli investimenti in innovazione IT e ricerca. Tre priorità, non optional.

In Microsoft siamo convinti che l’innovazione diffusa e la competitività di un territorio non nascano da iniziative isolate, ma da una gestione a sistema che coinvolge molti attori, pubblici e privati –rilancia  Pietro Scott Jovane, numero uno di Microsoft Italia - Affinché ciò avvenga è necessario un lavoro di sensibilizzazione di imprese, istituzioni, governi e associazioni, per creare un clima di consenso e fiducia in grado di incoraggiare la nascita di progetti che rappresentino veri e propri esempi di eccellenza. In questo contesto crediamo che le regioni abbiano un ruolo decisivo nel governo e nella promozione dell’innovazione mediante il trasferimento e la circolazione della conoscenza".

Le soluzioni IT e i servizi Web sono oggi gli strumenti di lavoro determinanti per la crescita delle imprese soprattutto di piccole dimensioni – ha sostenuto Pietro Labriola, responsabile Direzione Business, Telecom Italia - Numerosi analisti di mercato mettono in diretta correlazione la prosperità dell’impresa e l’utilizzo intenso e pervasivo dell’Information Technology. Osservando attentamente le caratteristiche delle PMI emerge che i 4,5 milioni di attività che ne fanno parte non solo sono distribuite su tutto il territorio nazionale ma sono anche fortemente interconnesse con la realtà locale di appartenenza. Sul territorio nazionale sono circa 5.000 società IT e oltre 31.000 professionisti dell’IT che consigliano, mantengono e gestiscono la dotazione informatica e tecnologica delle imprese. Nasce così un vero e proprio rapporto fiduciario tra Imprenditori e Professioni dell’IT destinato a durare nel tempo. Per questo motivo all’inizio del 2011 abbiamo deciso di avviare il programma di sviluppo di un canale commerciale interamente dedicato a questo settore di mercato - “IT IS-Information Technology Impresa Semplice” - con l’obiettivo di costruire un rapporto di collaborazione con i professionisti dell’IT che operano localmente”.

Se il supporto al processo di crescita delle aziende può costituire un elemento positivo in un momento delicato dell’economia nazionale, tanto più risulta strategico il sostegno allo sviluppo delle amministrazioni, poiché un paese sano passa attraverso un percorso evolutivo delle PA che, innovando, può migliorare la gestione interna, il servizio ai cittadini e la qualità di vita della collettività - ha sottolineato Agostino Santoni, Ad Sap Italia. - Dopotutto le esigenze del settore pubblico sono le stesse del privato, ovvero ottimizzare i costi, orientarsi alla performance e avere consapevolezza del modo in cui vengono impiegate le risorse".

Serve dare concretezza alle tante, forse troppe discussioni sull’innovazione, seguendo l’esempio di altre aree del pianeta che si sono dimostrate ben più lungimiranti di noi – ha concluso Nicola Ciniero, Ad Ibm Italia - L’elemento abilitatore dell’innovazione, e quindi la leva della crescita, resta quell’Ict che il fior fiore di indagini e analisi individuano come primo e più incisivo propulsore dell’economia. Tutta la tecnologia che già ci circonda e la disponibilità di un’ampia potenza di elaborazione aprono al Paese e ai suoi territori un enorme potenziale di trasformazione nel modo di funzionare. Basta adoperarsi per favorirne l’integrazione a ogni livello. Ricavandone riduzione degli sprechi, abbattimento dei costi e recupero d’efficienza, sia nel pubblico sia nel privato".

Inserito il 20 di ottobre 2011 in Smau 11
Permalink | Commenti (0)

Segnala a: Delicious | Digg | Reddit | Furl | Stumble Upon | Smarking | OKNOtizie | Segnalo | Yahoo! | Magnolia | Invia il post

Nace l'osservatorio Innovazione Ict e Regioni

Andrea Rangone, direttore degli Osservatori del Politecnico di Milano,  ha inoltre presentato un nuovo osservatorio promosso dalla Scholl of Management del Politecnico e intitolato Innovazione Ict e Regioni. Il nuovo centro-studi confronta l’Ict con le imprese, i cittadini e la pubblica amministrazione, usando le "regioni virtuose" come oggetto di paragone.

La regione virtuosa è quella che sostiene finanziariamente l'innovazione tramite bandi di co-finanziamento a iniziative di ricerca industriale e startup; promuove una rete di centri di ricerca che metta insieme università e centri locali per favorire le imprese; semplifica le aggregazioni e i cluster territoriali in cui convogliare imprese e centri di ricerca; favorisce programmi formativi per far emergere nuove figure professionali sul territorio; investe nel digitale e nella banda larga; crea e stimola l'ecosistema dei fornitori.

Roberto Formigoni, presidente della Regione Lombardia, a Smau ha presentato l’Agenda digitale lombarda, ha parlato dell’assessorato alla digitalizzazione e dell'impegno da 120 milioni di euro, insieme con i privati e il Ministero dell’Istruzione, per la banda larga ed azzerare il digital divide.

La Puglia è la prima regione del Sud in Italia per numero di imprese innovative – ha spiegato Loredana Capone, vice presidente della Regione e assessore allo Sviluppo economico - (...) Per attuare queste politiche la Regione Puglia ha destinato a ricerca e sviluppo, nella programmazione 2007-2013, un investimento tra i più alti in Italia: 1.763 milioni di euro, di cui 30,6 dedicati alla diffusione dell’Ict, allo sviluppo delle imprese innovative e ai partenariati regionali per l’innovazione".

Le iniziative condotte dalla Regione Liguria negli ultimi anni hanno dato vita a ben otto Poli di Innovazione e due Distretti Tecnologici – ha dichiarato Renzo Guccinelli, assessore regionale allo Sviluppo economico - (...) Nel prossimo triennio la Regione sarà impegnata a sostenere l’alta formazione e la qualità del capitale umano dedito ad attività di ricerca e innovazione e a promuovere queste ultime presso le imprese. Nel frattempo la realizzazione del Parco Tecnologico degli Erzelli vedrà l’insediamento di centri di ricerca e sviluppo high tech di rilevanza internazionale”.

Proprio in questi giorni siamo nel pieno del ciclo di incontri per la redazione del nuovo Programma Attività Produttive 2012-2014 – ha risposto Giancarlo Muzzarelli, assessore Attività produttive ed Economia verde Regione Emilia-Romagna - Sono in corso tante azioni, dai bandi per chi si mette in rete al sostegno alle nuove imprese, sino al grande impegno per l’energia in tutti i settori. Abbiamo aperto un bando per sostenere la creazione di reti di imprese, l'innovazione tecnologica e organizzativa nelle Pmi; abbiamo stanziato 14 milioni di euro per favorire lo start up di imprese innovative, in particolare di quelle operanti in settori ad alta tecnologia. La nostra è una Regione in cammino verso il futuro”.

Alessandro Olivi, assessore all’industria, artigianato e commercio della Provincia autonoma di Trento rilancia il Polo della Meccatronica di Rovereto: "Obiettivo principale è trasformare l’attuale polo in un luogo dove imprese, formazione tecnica e professionale nonché centri di ricerca potranno lavorare assieme integrando conoscenze e competenze in una logica distrettuale. Perché l’innovazione migliora la qualità della vita e dei prodotti, per questo non si può limitare all’ambito tecnico: l’innovazione deve permeare ogni settore”.

Pietro Di Paolo, assessore alle Attività Produttive e alle politiche dei rifiuti della regione Lazio, ha stanziato: "226 milioni di euro stanziati nell’ambito di un programma strategico per la ricerca, l’innovazione e il trasferimento tecnologico – ha rimarcato - . La declinazione di progetti originali presso il mondo delle PMI e delle PP.AA. riveste un ruolo decisivo per crescere e governare l’attuale periodo di crisi. Il nostro programma punta a stimolare l’innovazione e la ricerca nel tessuto produttivo, a incentivarne le iniziative pubblico-private e a creare un osservatorio sull’innovazione".

Infine, la ricerca condotta dalla School of Management del Politecnico di Milano ripete che chi non ninnova, ha meno difficoltà nella crisi economica e ne esce prima: circa il 70% delle aziende ha visto crescere il proprio fatturato nel primo semestre 2011 rispetto all'analogo periodo 2010; quasi il 40% l'incremento è stato a doppia cifra ed ha superato il 10%. Circa due imprese su tre hanno aumentato l'Ebitda, e per una su tre l'incremento è superiore del 20%. Chi innova con le tecnologie digitali, esce prima dalla crisi.

Inserito il 20 di ottobre 2011 in Smau 11
Permalink | Commenti (0)

Segnala a: Delicious | Digg | Reddit | Furl | Stumble Upon | Smarking | OKNOtizie | Segnalo | Yahoo! | Magnolia | Invia il post

Le sei parole chiave della sicurezza di Sophos

Sophos (stand H39, Pad.3) svela la complete security, il suo portafoglio di soluzioni per la sicurezza IT per offrire protezione totale alle aziende.

Le soluzioni Sophos promettono di proteggere in modo integrato tutti gli obiettivi sensibili: Web, Endpoint, dispositivi mobili, rete, email ed encryption, le 6 parole chiave alla base della proposta tecnologica di Sophos

Presso lo stand Sophos, i visitatori potranno scoprire come proteggere l’endpoint mantenendo i dati al sicuro e tutelandosi dal malware nel pieno rispetto del budget dedicato, come mantenere la conformità alle norme vigenti, proteggere i dispositivi mobili, l’infrastruttura di rete e cifrare le proprie e-mail dal contenuto sensibile, oltre a prevenire la perdita dei dati e bloccare lo spam, senza dimenticare gli strumenti che garantiscono l’utilizzo del Web sicuro e produttivo. 

Sophos presenta anche Unified Threat Management, frutto dell’acquisizione di Astaro, e la nuova partnership con Computerlinks, siglata a maggio.

 Mercoledì 19, ore 10.30, Sala 7 Plenaria- Pad.4 e venerdì 21, ore 15:00, Sala 5 - Pad. 4 saranno annunciati i vincitori del premio Innovazione ICT Nazionale e del Premio per la funzione Marketing e Vendite. Anche Gamestop è entrato nella rosa dei finalisti. Sophos tiene anche due due interventi presso lo stand del rivenditore autorizzato di Apple e Gold Partner di Sophos Magnetic Media Network Spa (Pad 4 - Stand D 57) il 19 e 20 ottobre alle ore 13.00.

Inserito il 19 di ottobre 2011 in Smau 11
Permalink | Commenti (0)

Segnala a: Delicious | Digg | Reddit | Furl | Stumble Upon | Smarking | OKNOtizie | Segnalo | Yahoo! | Magnolia | Invia il post

La doppia Sim di Alcatel One Touch

Alcatel One Touch (Pad. 3 - Stand F33) presenta il nuovi smartphone Android one touch 990 e il modello Dual Sim Dual Standby one touch Duet Go!. Il nuovo modello one touch 990, equipaggiato con sistema Android 2.2,  consente di navigare in Internet e visualizzare comodamente le foto e i video, visto che integra sul retro una fotocamera da 5 Megapixel, dotata di flash e auto focus, e una seconda fotocamera VGA, presente sul lato anteriore del dispositivo per le videochiamate. Lo schermo capacitivo da 3,5” è in grado di visualizzare le indicazioni fornite dall’applicazione A-GPS integrata che identifica tutte le destinazioni, richieste con un semplice comando vocale. Oltre 20 applicazioni preinstallate permettono trovare sempre in pochi istanti tutto quello che si desidera, oltre a navigare grazie al browser Google integrato nel sistema Android, e a condividere in un click tutti gli aggiornamenti sui social network. Il one touch 990 è disponibile in Bluish Black, Aubergine e Spicy Red – a 179,00 euro (IVA inclusa). Alcatel-OneTouch

Dotatodi Dual Sim Dual Standby è one touch DUET GO! che racchiude due schede Sim attive in standby simultaneo, entrambe abilitate a ricevere telefonate. Il modello one touch DUET GO! si caratterizza per i widget e i collegamenti personalizzabili. La radio FM RDS e il player MP3 permettono di ascoltare sempre e ovunque la propria musica preferita; la fotocamera da 2 Megapixel consente di scattare foto e realizzare video da condividere con gli amici e visualizzare sull’ampio schermo da 2,4”. Il nuovo one touch DUET GO! preinstalla Opera Mini per la navigazione Web, Bluetooth, applicazioni Facebook e Twitter e le chat di IM per essere sempre in contatto con tutti. Il nuovo one touch DUET GO! sarà disponibile da fine ottobre in quattro colori (Carbon, Chrome, CyberBlue e Fucsia) a 69,00 euro IVA inclusa.

Inserito il 17 di ottobre 2011 in Smau 11
Permalink | Commenti (1)

Segnala a: Delicious | Digg | Reddit | Furl | Stumble Upon | Smarking | OKNOtizie | Segnalo | Yahoo! | Magnolia | Invia il post

La sicurezza Mobile di F-Secure

F-Secure presenterà demo specifiche relative ai prodotti: Mobile Security for Business (alle ore 11:00) e Protection Service for Business e Protection Service for email (alle ore 15:00), con Vip card per installare i prodotti su 1 server e 5 client Mobile Security for Business, entrambi con scadenza a fine novembre 2011.

F-Secure Protection Service for Business mette l'azienda in condizione di proteggersi dalle minacce alla sicurezza provenienti da Internet  e assicura la corretta esecuzione di tutte le operazioni grazie alle funzionalità avanzate compreso il cloud computing. Le aziende che decidono di beneficiare della sicurezza erogata come servizio da F-Secure non devono effettuare alcun investimento aggiuntivo, né hardware né software.

F-Secure Mobile Security offre protezione completa per i dispositivi in mobilità. Infatti tutela i dati memorizzati nel dispositivo portatile dagli attacchi di codice dannoso e monitora le connessioni in entrata e in uscita, proteggendo il dispositivo dai tentativi di intrusione dalla rete. Inoltre, offre uno "scudo" per i dati personali e riservati in caso di furto o smarrimento del dispositivo.

Inserito il 17 di ottobre 2011 in Smau 11
Permalink | Commenti (0)

Segnala a: Delicious | Digg | Reddit | Furl | Stumble Upon | Smarking | OKNOtizie | Segnalo | Yahoo! | Magnolia | Invia il post

L'efficienza e il risparmio energetico secondo Epson

Epson (Pad 3 stand G6) aggiorna la gamma di multifunzione inkjet Epson WorkForce Pro e la stampante termica per ricevute fiscali TM-T86FII. Epson insegna alle aziende a guadagnare in efficienza, adottando soluzioni di stampa inkjet capaci di un risparmio energetico pari al 90% rispetto a una analoga laser, e di un costo copia ridotto del 50%. Epson-smau-2011

Da una ricerca svolta dalla società indipendente Coleman&Parkes su incarico di Epson emerge che nei principali paesi europei vengono persi oltre 60 miliardi di Euro a causa della scarsa efficienza. Basterebbero interventi minimi in termini di efficienza per un aumento significativo sotto il profilo del business. Epson presenta a Smau 2011 le soluzioni per il business proprio all'insegna dell'efficienza energetica ed economica.

Le nuove stampanti WorkForce Pro Serie WP-4000 e i multifunzione WorkForce Pro Serie WP-4500 offrono vantaggi, tra cui velocità di stampa elevata e l'uscita della prima pagina in appena 7 secondi. A questo si aggiunge una maggiore semplicità di gestione e manutenzione e una riduzione dei consumi energetici e ambientali (carta, inchiostro, componenti da smaltire), cui si aggiunge la certificazione ENERGY STAR.

Fra a le ultime novità spicca la stampante termica per ricevute fiscali TM-T86FII. Semplice da utilizzare e funzionale, la nuova stampante soddisfa le esigenze delle organizzazioni soggette a regime fiscale, aumentandone l'efficienza e l'affidabilità. Anch'essa è certificata ENERGY STAR e ridotto impatto ambientale.

Inserito il 14 di ottobre 2011 in Smau 11
Permalink | Commenti (0)

Segnala a: Delicious | Digg | Reddit | Furl | Stumble Upon | Smarking | OKNOtizie | Segnalo | Yahoo! | Magnolia | Invia il post

La sicurezza di Iomega su Personal Cloud

Iomega (Padiglione 3 – Stand H30) presenta la sicurezza logica e fisica dei dati con Personal Cloud e soluzioni di storageper la video sorveglianza per il mondo business, e nuovi prodotti multimediali per il settore consumer e tutte le novità di ioclub Premier Partner Program.

La partecipazione di Iomega a Smau 2011 sarà il tema del Personal Cloud, un mercato in piena crescita sia per aziende di grandi dimensioni sia per PMI per le quali è diventato necessario potersi dotare di infrastrutture IT in grado di gestire, rendere disponibili e proteggere dati e applicazioni di importanza strategica per l’impresa.

L’utilizzo delle soluzioni di Iomega ruoterà intorno al Personal Cloud che garantisce la risoluzione di problematiche più o meno complesse relative ad aspetti quali: accesso alle informazioni e sicurezza, protezione logica dei dati sia come sicurezza fisica.

La tecnologia Personal Cloud di Iomega introduce un nuovo modo di vivere il cloud di utenti finali e di piccole medie imprese che, in questo modo, detengono il pieno controllo dei propri dati e dell'hardware. Iomega Personal Cloud è una soluzione ibrida basata sul web e soddisfa i requisiti relativi alla sicurezza e all’accesso ai dati da remoto: grazie alla nuova tecnologia Iomega, infatti, i dati possono essere accessibili sul Personal Cloud solo da coloro che possiedono permessi appropriati; la crittografia AES 128-bit consente di proteggere i dati in transito sulla rete mentre quelli archiviati all’interno del personal cloud sono tutelati da eventuali accessi di utenti indesiderati e di hacker. L’encryption e la sicurezza nelle comunicazioni sulla rete pubblica vengono gestiti completamente da Iomega in modo trasparente e gratuito, mentre l’utente non deve possedere competenze IT per configurare e gestire il proprio personal cloud. Inoltre, grazie a due o più NAS Iomega è possibile fare il backup in remoto su una location alternativa, mettendo a disposizione un piano di disaster recovery facile da implementare e contenuto, un investimento che garantisce stabilità ed efficienza tecnologica alle imprese ma che non impatta drasticamente sulle risorse economiche dell’azienda.

Iomega rinnoverà le soluzioni NAS con la nuova gamma di prodotti per lo storage di rete Iomega StorCenter PX Series - la più avanzata linea di dispositivi desktop e rackmount che include la tecnologia Personal Cloud di Iomega, pensata per le aziende di piccole e medie dimensioni e per le realtà distribuite che richiedono funzionalità avanzate, espandibilità, affidabilità e facilità d’uso. Basata sulle tecnologie storage di classe enterprise di EMC, facile da installare, semplice da gestire e dal costo contenuto, la nuova famiglia di dispositivi Iomega comprende configurazioni senza dischi con capacità di storage fino a 18TB.

 

Sempre in linea con il tema della sicurezza, Iomega illustrerà le proprie soluzioni di storage per l’area della videosorveglianza, d'inrteresse per PMI. Sarà possibile visionare i modelli NAS StorCenter di Iomega con AXIS Video Hosting System (AVHS) di Axis Communications, un client AVHS integrato che permette agli utenti di archiviare i file video localmente a una risoluzione HDTV o megapixel e, contemporaneamente, di realizzare lo streaming di dati video su un dispositivo off-site sviluppato dai fornitori di hosting.

Tra le novità per il mondo consumer Iomega presenterà TV with Boxee, un dispositivo multimediale con funzionalità di rete integrate per guardare tutti i contenuti web preferiti e presenti sulla rete domestica direttamente sul televisore. Grazie allo straordinario software Boxee, gli utenti di Iomega TV potranno vedere migliaia di programmi televisivi e i film in streaming tratti dalle proprie collezioni personali, ascoltare musica così come usufruire di oltre 150 applicazioni comodamente sul divano di casa, direttamente dalla TV e in alta qualità, con riproduzioni video HD 1080p (laddove possibile).

Iomega TV with Boxee è una soluzione di storage di rete completa che utilizza il sistema operativo LifeLine di EMC, una suite di applicazioni di storage avanzato e tecnologie per la sicurezza, dedicato agli utenti domestici. Il software EMC LifeLine supporta i computer Windows, Mac e Linux consentendo agli utenti del nuovo Iomega TV with Boxee di accedere a qualsiasi dispositivo collegato alla rete domestica dalla propria televisione.

Inserito il 13 di ottobre 2011 in Smau 11
Permalink | Commenti (0)

Segnala a: Delicious | Digg | Reddit | Furl | Stumble Upon | Smarking | OKNOtizie | Segnalo | Yahoo! | Magnolia | Invia il post

Microsoft propone alle PMI Cloud e virtualizzazione

Microsoft (Padiglione 4, Stand A23) offre alle PMI soluzioni su misura per le aziende di piccole e medie dimensioni e un nuovo team di professionisti competenti. Virtualizzazione e Cloud Computing, Unified Communication e Collaboration, ma anche Sistemi Gestionali, Customer Relationship Management e Business Intelligence saranno al centro delle numerose sessioni che nel corso della tre giorni animeranno l’arena Microsoft, rivolgendosi in primo luogo ai decisori aziendali e ai responsabili delle scelte di investimento IT. Per gli sviluppatori e i professionisti  IT si succederanno, inoltre, presso lo stand Microsoft, eventi e laboratori durante i quali potranno cogliere interessanti spunti di riflessione sui più recenti paradigmi tecnologici e sulle applicazioni in ambiti quali cloud, virtualization, collaboration, shared hosting e IaaS. Gli sviluppatori avranno inoltre modo di acquisire competenze specifiche su infrastrutture e applicazioni web, gaming e mobility e di approfondire la conoscenza delle soluzioni Microsoft e dei vantaggi del loro utilizzo nell’ambito professionale.

Venerdì 21 ottobre dalle 10.00 alle 12.00, avrà inoltre luogo un evento dal titolo “Rendi competitivo il tuo business con le soluzioni Cloud di Microsoft”, dedicato in particolare alle PMI. Sarà un'occasione per Microsoft per un momento di riflessione sulle sfide che le PMI devono affrontare per competere con successo nell’attuale scenario di business e sul valore strategico dell’innovazione tecnologica per crescere a  lungo termine. Il cloud computing consente alle PMI di accedere a soluzioni IT avanzate superando i vincoli legati a costi, tempi e complessità. Alcuni esperti di Microsoft illustreranno i vantaggi della tecnologia cloud e mostreranno concretamente le soluzioni Microsoft per la produttività, la gestione delle relazioni con i clienti e l’ottimizzazione dell’infrastruttura, in grado di rendere qualsiasi PMI dinamica e competitiva.

Silvia Candiani, Direttore Marketing&Operations di Microsoft Italia, spiega: “In particolare a SMAU daremo voce al nostro costante impegno per la crescita delle PMI, annunciando importanti novità relative alla nostra struttura organizzativa con un focus su questo tema e mostrando soluzioni ad hoc a supporto della competitività delle aziende medio-piccole. Un esempio per tutti è Office 365, un pacchetto semplice e flessibile, in grado di accompagnare anche le organizzazioni di dimensioni più contenute sulla cloud, abilitando comunicazione e collaborazione in qualunque momento attraverso qualsiasi device".

Presso lo stand anche un’area consumer dedicata a Kinect, Windows Phone 7.5 (Mango) e ai produttori di PC, per toccare con mano le ultime novità di Microsoft.

Inserito il 12 di ottobre 2011 in Smau 11
Permalink | Commenti (0)

Segnala a: Delicious | Digg | Reddit | Furl | Stumble Upon | Smarking | OKNOtizie | Segnalo | Yahoo! | Magnolia | Invia il post

Le soluzioni a 360 gradi di Dell

Dell (Pad 4, Stand C11) utilizzerà la vetrina di Smau per illustrare le tecnologie al servizio di clienti ed imprese: soluzioni a 360°, composte da server, notebook, workstation e sistemi storage, ideate per consentire alle aziende di dare nuova spinta al loro business, ottimizzando l’utilizzo dell’IT. “Smau continua ad essere una delle vetrine di riferimento per il mondo dell’IT in Italia, ed è per questo che anche quest’anno abbiamo deciso di rinnovare la nostra partecipazione”, spiega Davide Dagri, Direttore Commerciale PMI, Dell Italia. “Vorremmo che il nostro stand diventi un punto di dialogo, dove mostrare a tutti i clienti e prospect come le nostre tecnologie possono aiutarli a ridurre i costi e costruire nuove opportunità di business”.

Una serie di demo consentiranno ai visitatori di toccare con mano la gamma di prodotti Dell, che spaziano dai server PowerEdge ai sistemi storage dotati di funzionalità di replica e deduplicazione, dai notebook della linea Latitude e Vostro dedicati alle PMI, fino alle workstation e alle stampanti.

Grazie ai diversi customer workshop in programma, clienti e prospect avranno modo di mettersi in gioco con alcune realtà che hanno già implementato con successo le tecnologie, e che si sono avvalse dei servizi di consulenza Dell.

Il 20 ottobre alle ore 11.00 si svolgerà il workshop intitolato “Green Mission: come crescere e svilupparsi migliorando il mondo che ci circonda”, dove TerniEnergia spiegherà perché l’infrastruttura virtuale disegnata dai consulenti Dell rappresenta oggi un asset fondamentale per l’azienda; mentre il 21 ottobre alle ore 11.00 con la presentazione di Binari Sonori “Fluid data al servizio dell'entertainment. Dell Compellent & Binari Sonori una storia di performances, scalabilità e innovazione visionaria”, si spiegherà in che modo Dell ha implementato una soluzione virtualizzata a supporto dei servizi di doppiaggio, anche in quindici lingue diverse, di tutti i prodotti multimediali dell’azienda.

Il piccolo robot Nao sarà la mascotte tecnologica che già ha attirato tutta la curiosità e la simpatia del pubblico dei precedenti appuntamenti della manifestazione: aiuterà a presentare in ambito educativo e professionale delle più recenti soluzioni dell’azienda.

Inserito il 11 di ottobre 2011 in Smau 11
Permalink | Commenti (0)

Segnala a: Delicious | Digg | Reddit | Furl | Stumble Upon | Smarking | OKNOtizie | Segnalo | Yahoo! | Magnolia | Invia il post

Cisco rinnova l'Italia con le Smart City, cloud e rete senza confini

Cisco (Pad 3 – Stand H14) partecipa con i suoi rappresentanti ai principali convegni ed ospita anche una rappresentanza del suo ecosistema di partner. SMAU rappresenta un'occasione per confrontarsi su temi e tecnologie chiave per il presente ed il futuro del paese.  L’Amministratore Delegato di Cisco Italia, David Bevilacqua, prende parte al convegno inaugurale previsto il 19 ottobre. Il convegno Expocomm per la prima volta quest’anno si tiene all’interno della manifestazione, ed è previsto la mattina del 20 ottobre. Cisco prenderà parte anche al convegno dedicato agli “stati generali” delle Smart Cities in Italia.

Il potenziale dell’ICT come leva di trasformazione sociale, economica e culturale è sotto gli occhi di tutti: negli strumenti digitali che popolano la nostra vita quotidiana, nelle reti sociali che rilanciano iniziative per il cambiamento e la democrazia, nella realtà lavorativa di persone e imprese” commenta David Bevilacqua.  “SMAU è l’occasione per confrontarsi con la specifica situazione del nostro paese e assegnare a ognuno dei protagonisti – operatori del settore, imprese, istituzioni – compiti concreti per affrontare le tre sfide che l’Italia non può più più rimandare:  dotarsi di infrastrutture di rete pervasive e a banda ultralarga;  utilizzare tali tecnologie per moltiplicare il potenziale produttivo e creativo delle persone e delle imprese;  progettare in modo sostenibile, interconnesso e intelligente lo sviluppo urbano, sociale ed economico”.

Nuvole e reti senza confini servono a collaborare e comunicare. Cisco presenta  in SMAU le opportunità della Rete come piattaforma strategica che permette di operare “senza confini” (borderless network); punta l’attenzione sul cloud computing come opportunità attuale in particolare per il mondo dell’enterprise, e su unified collaboration & communication: insieme di soluzioni e prodotti la cui importanza è fondamentale per incentivare la produttività, ridurre i costi e rendere più flessibile l’operatività delle piccole e medie imprese. Cisco presenta in SMAU le più recenti innovazioni in ambito UCC che ha sviluppato ad hoc per questo segmento, applicandovi qualità, competenza, esperienza proprie delle sue soluzioni di più alto livello.
Inoltre Cisco organizza due workshop: il 19 Ottobre alle ore 14 si parlerà di borderless network; il 21 Ottobre alle 15 riflettori puntati sul cloud computing e sull’evoluzione del mondo “as a Service”.

Inserito il 10 di ottobre 2011 in Smau 11
Permalink | Commenti (0)

Segnala a: Delicious | Digg | Reddit | Furl | Stumble Upon | Smarking | OKNOtizie | Segnalo | Yahoo! | Magnolia | Invia il post

Da Smau 2011 una ricetta anti crisi

Si terrà dal 19 al 21 ottobre presso Fieramilanocity. Smau 2011 cerca una ricetta anti crisi in un anno duro per il mercato IT. La tre giorni si snoderà attraverso SmauTrade, i percorsi dell'innovazione, Expocomm, i village, Smart City, i workshop e soprattutto i laboratori della School of Management del Politecnico di Milano.

Nei padiglioni 3 e 4 si parlerà di casi concreti, formazione e “ricette” dell'innovazione per far crescere la competitività. “Il vertice delle imprese ci crede - spiega Pierantonio Macola, amministratore delegato Smau -. Nell'analisi delle oltre 500 imprese che con l'innovazione hanno cambiato il loro futuro selezionate da Smau negli ultimi 5 anni, emerge chiaramente che i vertici aziendali hanno dimostrato di crederci e che intendono portare l'innovazione in tutte le componenti aziendali”.

Smau Trade scommette sul ruolo dei partner. Ma i temi chiavi di questa edizione saranno Cloud, mobile, Pmi, sviluppo di Apps, mescolando tecnologia e business. Smart City in collaborazione con Anci propone lo sviluppo sostenibile dedicato alle PA locali.

Inserito il 6 di ottobre 2011 in Smau 11
Permalink | Commenti (0)

Segnala a: Delicious | Digg | Reddit | Furl | Stumble Upon | Smarking | OKNOtizie | Segnalo | Yahoo! | Magnolia | Invia il post